Mediaset Premium e Canal+ in trattative

La pay-tv di Mediaset, ormai è noto, è in cerca di un partner industriale. Dopo le voci (smentite) su Al Jazeera e su RTL, il Sole 24 Ore segnala che anche la tv a pagamento francese Canal+ (del gruppo Vivendi) sarebbe in gioco per divenire socio azionario e commerciale di Mediaset Premium. Secondo indiscrezioni infatti, la società transalpina avrebbe avuto degli incontri con i manager di Mediaset nelle scorse settimane.

La ricerca di un socio per Mediaset Premium è una questione di vitale importanza per il gruppo tv di Cologno Monzese, che non può prescindere dal suo asset della tv a pagamento che rappresenta il vero business della televisione del presente nonostante gli alti costi. Oggi Premium conta solo 2 milioni di abbonati e dal 2005 ha accumulato perdite per 270 milioni di euro. Per questo motivo nel 2011 Piersilvio Berlusconi è stato costretto ha rinviare il pareggio operativo al 2014.

Il possibile interessamento di Canal+, canale tv francese nato nel 1984 di proprietà del colosso leader europeo della pay-tv Vivendi, i cui interessi spaziano dal mercato della industria discografica (con Universal) e quello delle tlc (con SFR), potrebbe dare una svolta alla tribolata storia di Mediaset Premium. Dagli anni 90 Canal+ non investe più in Italia. La pay-tv del finanziare bretone Vincent Bollorè nel 2000 possedeva una piccola quota di Mediaset (vicina al 2%) e deteneva il 100% di Tele+, la prima pay-tv italiana poi fusasi con Stream e dalla quale nacque Sky Italia.

Fonte: Il Sole 24 Ore

Scritto da