News

in novembre 25, 2010

Le news e le notizie sulla tv digitale, sulla rete internet e sul mondo del web, e sul mercato delle telecomunicazioni e dell’informazione selezionate ogni giorno dalla redazione di Tv Digital Divide.

Antenne abusive, il pm spegne il segnale delle tv private di Verona

Antenne abusive, il pm spegne il segnale delle tv private di Verona

0 mi piace, 0 commenti2 ore fa

Mediaset, oggi in programma l’assemblea per votare il cambio di statuto. Assenti i francesi di Vivendi Vivendi resterà in silenzio anche in occasione dell’assemblea straordinaria. Il gruppo francese, che già a giugno aveva disertato l’incontro annuale dei soci, non ha depositato azioni e venerdì, salvo sorprese dell’ultimo minuto, non si presenterà a Cologno. Mediaset vuole cambiare lo statuto per blindare il Cda, modificando le regole di nomina dello stesso Cda che finora permettevano un’ampia rappresentanza delle minoranze, dando invece ora più spazio all’azionista di controllo. Questa volta – spiega l’agenzia Ansa – l’assenza dei francesi viene letta come un alleggerimento della tensione mentre proseguono gli incontri tra i legali per risolvere la crisi apertasi con la rottura dell’accordo per l’acquisto di Premium. Nelle scorse settimane i proxy advisor hanno inviato le loro raccomandazioni di voto. Le indicazioni che i fondi hanno ricevuto è di votare contro il cambio di governance proposto da Fininvest, perché riduce la rappresentatività delle minoranze in Cda, con un impatto negativo sui loro diritti. A giugno il buyback fino al 10% del capitale che facendo scattare il meccanismo del cosiddetto “whitewash” rafforzava Fininvest (socio con oltre il 39%) era passato con il voto favorevole anche della quasi totalità degli azionisti di minoranza. Voce fuori dal coro era stato il fondo ‘attivista’ Amber (socio con il 2,5%) che aveva criticato la gestione del gruppo televisivo ingessata – a suo dire – da un “management inadeguato e troppo vecchio” per affrontare le sfide del digitale, giudicando troppo ‘caro’ un consiglio che “negli ultimi 4 anni e’ costato oltre 62 milioni di euro a fronte di risultati che a livello consolidato sono stati quantomeno deludenti.

1 mi piace, 0 commenti2 ore fa

Il passaggio di controllo di Sky (a Disney) apre la partita finale sulle pay-tv Secondo un recente report di Digital Tv Research i ricavi del mercato della pay-tv nel mondo nel 2016 erano superiori ai 202 miliardi di dollari. Nel 2022 questo livello scenderà sotto i 200 miliardi. Poca differenza si di­rà. Ma solo perché la pay-tv che cresce non è in Nordamerica, né tantomeno in Europa. Qui la flessione è conclamata. Con ogni probabilità le ragioni di un’operazione come quella che ha portato al takeover di Disney su 21st Century Fox vanno ricercate in una situazione familiare che potrebbe aver suggerito a Rupert Murdoch un simile passo. Pare tut­tavia fuor di dubbio che il lato indu­ striale giustifichi la scelta che passa anche per la cessione di Sky. Le dif­ficoltà in Uk per l’acquisto del 61% non ancora di Murdoch avranno poi certamente influito. Va detto però che quello che si va a formare sul mercato è un gigante che concentra gran parte del prodotto di intrattenimento a circolazione globale. Una mossa che sa tanto di arrocco difensivo dinanzi all’ascesa dei giganti dello streaming (Netflix e Amazon in testa) ma che ha anche un effetto sui competitor delle piattaforme tradizionali. Netflix e Amazon, eventualmente anche i nuovi entranti glo­bali delle offerte video televisive (YouTube, Facebook, Apple), devono ora negoziare con una controparte più forte in virtù di un incremento della concentrazione che indubbiamente sarà oggetto di una valutazione sul piano della regolamentazione Antitrust. Dall’altra parte l’autonomia produttiva di Netflix e Amazon (il loro original content) è comun­que in via di formazione, in cresci­ta, ma deve ancora acquisire una solidità e per questo ci vorranno alcuni anni. A questo punto occorrerà verificare se e quanto i leader dell’on demand riusciranno a far saltare le finestre di sfruttamento dell’industria del film ritenute troppo rigide o anche diventare sempre più alternativi al broadcasting storico pay. «La ve­ra sfida per Disney e Sky però – commenta Emilio Pucci di E-Me­dia Insitute – non è quella difensi­va,ma è al contrario quella future proof, del lancio di una piattafor­ ma globale per competere sul dif­ficile terreno dello streaming che tende a sostituire in parte il consu­mo storico lineare». Nella disponibilità del nuovo gigante ci sono, come piattafor­me, Hulu (partecipata al 30% da Disney e al 30% da Fox), Now Tv e proprio Sky, attiva in Uk, Irlanda, Italia, Germania e Austria. Per i competitor di Sky in Europa l’unione non darà conseguenze immediate, vista l’attesa dell’ok dell’Antitrust Usa. Ma il proble­ ma, per loro come per Sky, della competizione con piattaforme globali resta. Ancora di più dopo questo matrimonio. (Il Sole 24 Ore)

0 mi piace, 0 commenti2 ore fa

Rai Way è in corsa per le antenne tv di Persidera Rai Way, la società pubblica delle torri tv, quotata in Borsa, ha presentato una «manifestazione di interesse non vincolante» per Persidera, operatore in tecnica digitale terrestre controllato al 70% da Telecom Italia e al 30% dal gruppo Gedi. Rai Way precisa di essere consapevole dei vincoli regolamentari presenti sul tappeto. Questa società è già titolare di 5 reti nazionali di trasmissione (multiplex). Dunque non potrebbe acquisire anche le frequenze di Persidera, pena una clamorosa violazione delle norme nazionali contro le concentrazioni. Telecom Italia vende Persidera su invito della Commissione europea. Il diktat della Commissione è scattato perché sia Telecom e sia il colosso tv Mediaset hanno in Vivendi un azionista di primissimo piano. (La Repubblica)

0 mi piace, 0 commenti2 ore fa

Amazon fa la pace con il Fisco Pronta a versare oltre 100 milioni

Amazon fa la pace con il Fisco. Pronta a versare oltre 100 milioni

0 mi piace, 0 commenti2 ore fa

Wi-fi pubblico gratis in Europa, da febbraio i primi soldi ai Comuni - Wired

Wi-fi pubblico gratis in Europa, da febbraio i primi soldi ai Comuni

0 mi piace, 0 commenti2 ore fa

Wind Tre: sperimentera' 5G a 3,7 Ghz con Zte e Qualcomm - MilanoFinanza.it

Wind Tre: sperimentera’ 5G a 3,7 Ghz con Zte e Qualcomm

0 mi piace, 0 commenti2 ore fa

Samsung, l'ultimo brevetto immagina uno smartphone avvolto dal display

Samsung, l’ultimo brevetto immagina uno smartphone avvolto dal display

0 mi piace, 0 commenti2 ore fa

Nasce realtime.it, la piattaforma di Discovery Italia che combina tv, mobile e social | Prima Comunicazione

Nasce realtime.it, la piattaforma di Discovery Italia che combina tv, mobile e social

0 mi piace, 0 commenti2 ore fa

Addio alla net neutrality: la Fcc ha votato per una rete a più velocità

Addio alla net neutrality: la Fcc ha votato per una rete a più velocità

0 mi piace, 0 commenti2 ore fa

Rai, tornano Olimpiadi invernali - Tv

Rai, accordo con Discovery per i diritti tv delle Olimpiadi invernali di Corea 2018

0 mi piace, 0 commenti2 ore fa

Il Cda Rai ha esaminato le linee di sviluppo della fiction Rai per il 2018. Andreatta: nuovo palinsesto all’insegna di innovazione e sperimentazione, al centro il racconto del Paese | Prima Comunicazione

Il Cda Rai ha esaminato le linee di sviluppo della fiction Rai per il 2018

0 mi piace, 0 commenti2 ore fa

Il Dottor Web spopola: 8,8 milioni di pazienti vittime di fake news sanitarie

Il Dottor Web spopola: 8,8 milioni di pazienti vittime di fake news sanitarie

0 mi piace, 0 commenti21 ore fa

Torino, il futuro di internet: accesa la prima antenna a 5 G

Torino, il futuro di internet: accesa la prima antenna a 5G

5 mi piace, 0 commenti21 ore fa

Pubblicità tv, ottobre in calo per gli spot Il mercato pubblicitario del piccolo schermo ad ottobre 2017 ha registrato un segno negativo sul singolo mese (-3,7%) che va a cumularsi ai primi dieci mesi dell’anno (-2,9%). Una tendenza confermata dai dati di tutte le principali emittenti in contrazione nei primi 10 mesi dell’anno. Solo Discovery resiste e cresce del 9,1%. In particolare, il network che riunisce tra gli altri canali tv NOVE e Real Time avan­za nella pubblicità tabellare e sensibilmente nelle televendite. Contrae nelle iniziative speciali (che assieme alle telepromozioni hanno comunque un peso contenuto in valore assoluto, per tutto il mercato tv). Di contro, la Rai segna un -9,1% (con un dato speculare a quello di Discovery) e indietreg­gia su tutti e tre i format promozionali moni­torati da Nielsen mentre Mediaset riesce ad arginare le perdite a quota -1,8%. Il Biscione cresce con televendite e iniziative speciali. Diminuisce invece la pubblicità tabellare. Ancora più contenuta la contrazione per La7, che si ferma a -1,1%. Aumentano significativamente le televendite (più o meno nello stesso ordine di grandezza di Discove­ry), migliora (meno) la pubblicità tabellare e perdono terreno le iniziative speciali. Infine c’è Sky con una raccolta pari al -3,1%. Nel dettaglio arretrano sia la pubblicità tabellare sia le iniziative speciali. Crescono di molto le televendite del network satellitare. (ItaliaOggi)

2 mi piace, 0 commenti22 ore fa

Disney finalizza acquisto asset 21st Century Fox per 60 miliardi

Disney finalizza acquisto asset 21st Century Fox per 60 miliardi

8 mi piace, 0 commenti1 giorno fa

Ue, frontiere aperte per l'informazione online. Ma non per l'audiovisivo - CorCom

Ue, frontiere aperte per l’informazione online. Ma non per l’audiovisivo

1 mi piace, 0 commenti2 giorni fa

Cessione Persidera, anche Discovery in gara per i Multiplex

Cessione Persidera, anche Discovery in gara per i Multiplex – Tv Digital Divide Sarebbero 4 i pretendenti in corsa per l’acquisto dell’operatore di rete del digitale terrestre Persidera: il fondo F2i, Rai Way e Ei Towers alleati a un investitore finanziario italiano, e anche Discovery. https://www.tvdigitaldivide.it/2017/12/13/cessione-persidera-anche-discovery-in-gara-per-i-multiplex/

7 mi piace, 1 commenti2 giorni fa

Apple potrebbe chiudere iTunes - Software e App

Apple potrebbe chiudere iTunes

2 mi piace, 0 commenti2 giorni fa

Netflix launches local version in Greece

Netflix launches local version in Greece

0 mi piace, 0 commenti2 giorni fa

DVB-T2 to reach 72% homes by 2022 in Europe

DVB-T2 to reach 72% homes by 2022 in Europe

2 mi piace, 0 commenti2 giorni fa

5G, Sassano: "Passaggio epocale per la rete, porta aperta all'algoritmo" - CorCom

5G, Sassano: “Passaggio epocale per la rete, porta aperta all’algoritmo”

0 mi piace, 0 commenti2 giorni fa

Tim, Genish: “No alla separazione della rete, il nostro modello funziona” - CorCom

Tim, Genish: “No alla separazione della rete, il nostro modello funziona”

0 mi piace, 0 commenti2 giorni fa

Comcast abbandona la corsa a 21st Century Fox | Prima Comunicazione

Comcast abbandona la corsa a 21st Century Fox. Secondo i rumors, a giorni l’annuncio dell’accordo tra Murdoch e Walt Disney

4 mi piace, 0 commenti2 giorni fa

Web tax, rivoluzione fisco per Facebook: le tasse saranno pagate localmente - CorCom

Web tax, rivoluzione fisco per Facebook: le tasse saranno pagate localmente

0 mi piace, 0 commenti2 giorni fa

Scritto da