Sky sul digitale terrestre, arriva l’annuncio ufficiale dall’UE

skyCome anticipato ad aprile in un articolo di questo blog, Sky potrà operare sulla piattaforma della tv digitale terrestre in Italia e partecipare alla gara per l’assegnazione delle frequenze tv indetta dal Ministero dello sviluppo economico, a patto però che trasmetta per un vincolo di almeno 5 anni solo canali in chiaro.

Il vincolo imposto nel 2003 ai tempi della funsione tra Stream e Telepiù vietava l’entrata da parte di Sky Italia, come monopolista del satellite, in una nuova piattaforma tv fino al 2012. Oggi, su esplicita richiesta della Newscorp, la Commissione UE ha dato a Sky il permesso di operare sul nuovo mercato del dtt.

La notizia del via libera “condizinato” è stata annuciata pochi minuti fa da Jonathan Todd, un portavoce della Commissione Europea. Lo sbarco di Sky sul digitale terrestre è stato attuabile «viste le condizioni cambiate del mercato – ha riferito il portavoce – Sky Italia può partecipare a questa opzione, a condizione che le frequenze siano utilizzate per trasmettere in chiaro». Quindi senza offrire servizi a pagamento almeno per almeno 5 anni.

I rumors provenienti da Bruxelles di questa mattina sembravano porre in bilico il verdetto: contrari all’ingresso anticipato di Sky nel digitale erano il vicepresidente dell’esecutivo della Commissione Europea, Antonio Tajani, e i commissari maltese, tedesco e romeno; favorevoli invece sembravano i rappresentanti inglese, olandese e irlandese. La decisione, a detta del portavoce dell’esecutivo Ue, Pia Ahrenkilde, invece è stata collegiale e unanime.

Secondo Pia Ahrenkilde sarebbero inesistenti anche le voci di presunte pressioni da parte del proprietario di Sky, Rupert Murdoch, e da parte di Silvio Berlusconi per arrivare alla decisione di oggi. «Non sono al corrente di alcuna azione di lobby di Murdoch, e non c’è nessuna prova al riguardo. Le insinuazioni di pressioni di alto livello all’ultimo minuto sono assolutamente non confermate», ha affermato.

Per quanto concerne la gara per le frequenze (beauty contest condotto dal MSE forse per settembre), Newscorp ha assunto l’impegno in base al quale Sky Italia parteciperà solo all’attribuzione di uno dei cinque multiplex che saranno assegnati.

Scritto da