Europa 7, la Corte di Roma revoca il fallimento

europa7La Corte d’Appello di Roma ha revocato il fallimento di Centro Europa 7, il gruppo televisivo di Francesco Di Stefano che era stato dichiarato fallito nell’aprile dello scorso anno.

Centro Europa 7, dopo quasi tre lustri di battaglie giudiziarie per l’attribuzione di una frequenza nazionale dovuta dallo Stato (ma occupate per anni da Mediaset), col rilascio di un canale in VHF nel 2009, era riuscita dal 2010 a creare un’offerta tv a pagamento in tecnica DVB-T2 , il nuovo e più efficiente standard del digitale terrestre (unico esempio in Italia).

Nel luglio del 2013 la situazione è precipitata: in difficoltà per la crisi economica del settore che ha ridotto anche le attività all’interno dei propri studi televisivi, Europa 7 ha chiesto il concordato preventivo. Nell’ultimo bilancio disponibile del 2011, l’azienda tv di Di Stefano ha presentato perdite per 4,4 milioni di euro e debiti per 34,2 milioni, a fronte di un irrisorio fatturato di 0,3 mln euro. A nulla sono valsi i tentativi di competere nel mercato della pay-tv con il DVB-T2, e con i contenuti sportivi, concorrendo per i diritti di alcune squadre di calcio della serie A e di tutta la serie B per il triennio 2012-2015.

Fonte ItaliaOggi

Scritto da