Tv locali, il Mse pubblica le nuove graduatorie delle frequenze

La guerra delle caotiche e pasticciate graduatorie ministeriali per il Piano di assegnazione delle frequenze del digitale terrestre segna un’altra vittoria in favore delle tv locali.

A seguito dei numerosi ricorsi delle emittenti regionali presso il TAR del Lazio (in  attuazione della delibera Agcom n. 265/12/Cons.) giungono infatti le nuove disposizioni  del Ministero a seguito dei contenziosi sulle domande di inserimento nelle graduatorie.

In Toscana la sentenza in favore dell’emittente televisiva TV1 di Montevarchi – Ordinanza n. 02207/2013 del Tar Lazio – ha costretto il Ministero dello sviluppo economico – Dipartimento comunicazioni a rivedere la speciale e contestatissima classifica per l’assegnazione dei diritti d’uso dei canali tv, già pubblicata a novembre 2011, alla luce dei motivi del ricorso. Le variazioni hanno interessato i soggetti posizionatisi al 19°, 20° e 21° posto della graduatoria e per tale motivo potrebbero essere riviste le assegnazioni rilasciate ai soggetti non utilmente collocati.

Nel dettaglio, passa al diciannovesimo posto la cordata guidata da Tv1 con Telecentro 1, Tele Liguria Sud e Retesole; al ventesimo posto troviamo ora Antenna 5, Antenna 3 Massa e Linea 1 e infine al ventunesimo Noi Tv, Teleidea, Rtu Aquesio e Primocanale.

Leggi qui le nuove graduatorie per la Toscana

Il Ministero dello Sviluppo Economico – Dipartimento per le Comunicazioni ha adottato nel 2011 i bandi per l’assegnazione delle frequenze in tecnica digitale terrestre alle emittenti televisive locali delle regioni Toscana e Umbria, aree tecniche da digitalizzare nel corso dell’anno 2011, ai sensi dell’art. 4, del decreto legge 31 marzo 2011, n. 34, convertito con modificazioni, dalla legge 26 maggio 2011, n. 75.

Il Ministero ha provveduto ad esaminare inoltre le osservazioni pervenute sulle graduatorie di revisione delle frequenze digitali del Lazio, già pubblicate a dicembre 2012, ed ha apportato le dovute variazioni laddove ha riscontrato propri errori materiali. Inoltre sono stati recepiti gli ordini di esecuzione e di riesame delle posizioni di alcune ricorrenti pronunciati dagli organi giurisdizionali. Nelle nuove graduatorie pubblicate resta fuori posizione utile la romana Super 3. Rientrano per l’assegnazione di un mux ITR Sora, Napoli Canale 21 e RTR di Rieti (erano sul canale 35).

L’avanzamento delle rispettive emittenti nella classifica è stato possibile grazie ai  7 punti sottratti all’intesa forzata del canale 29, quella che comprendeva appunto i resti di Super 3 (dopo la rottamazione del canale regionale) e Tele Obiettivo. La voce che ha fatto la differenza è solo quella legata alla copertura. La Tv di Rebecchini (che probabilmente farà a sua volta ricorso) è superata così non solo da ITR Sora, ma anche da Teleitalia, Teledonna e Telestudio.

Nuove graduatorie frequenze Lazio.

Il Ministero ha pubblicato anche le dovute modifiche sulle graduatorie di revisione delle frequenze digitali della Campania. Inoltre sono stati recepiti gli ordini di esecuzione e di riesame delle posizioni di alcune ricorrenti pronunciati dagli organi giurisdizionali. Nella graduatoria della Campania,viene indicato che a 7 Gold Campania sarà assegnato il canale 59, appositamente tolto da quelli a disposizione per la possibile asta per le frequenze nazionali nata dal famoso ex-beauty contest.

Qui le nuove graduatorie per la Campania.

Fonte: sviluppoeconomico.gov.it | millecanali.it

Scritto da