Tv locali, pubblicate regole affitto frequenze

tvlocali

L’Agcom ha pubblicato le procedure che permetteranno alle tv locali orfane delle frequenze di affittare banda trasmissiva dagli altri operatori di rete.

Le emittenti che cederanno i propri MUX volontariamente per i noti problemi di interferenze con i canali tv dei paesi confinanti potranno così mantenere il proprio canale divenendo fornitori di contenuti. Nella delibera 622/15/Cons del Garante per le comunicazioni vengono stabiliti i prezzi massimi che gli operatori potranno praticare in ciascuna regione e la banda minima da destinare a terzi, 2,5 Mb/s, sufficiente per un canale in definizione standard. Gli operatori dovranno presentare i propri listini al Ministero dello sviluppo che li pubblicherà e le tv che rottameranno le frequenze avranno 15 giorni di tempo per fare richiesta.

Fonte: ItaliaOggi | agcom.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.