Tv Digital Divide - Articoli Postati nella Categoria " libertà di stampa "

  • Tv locali, pubblicate regole affitto frequenze

    L’Agcom ha pubblicato le procedure che permetteranno alle tv locali orfane delle frequenze di affittare banda trasmissiva dagli altri operatori di rete. Le emittenti che cederanno i propri MUX volontariamente per i noti problemi di interferenze con i canali tv dei paesi confinanti potranno così mantenere il proprio canale divenendo fornitori di contenuti. Nella delibera […]


  • Telejato è salva, fuori dalla rottamazione delle frequenze

    La tv locale palermitana antimafia Telejato di Pino Maniaci potrà continuare a trasmettere liberamente. Secondo il Ministero dello sviluppo economico non è direttamente interessata dalla procedura di rottamazione delle frequenze (76 canali in tutto su scala nazionale assegnati in modo scellerato dai precedenti governi) che interferiscono con i paesi confinanti. Adesso l’apprensione è per quelle […]


  • Crisi tv locali, la vittoria di Rete Kalabria

    Manca solo il burocratico suggello della firma, ma la vertenza “Rete Kalabria” può considerarsi già chiusa nel migliore dei modi: con il ritiro di tutti i licenziamenti, la regolarizzazione di tutte le posizioni contrattuali attraverso l’applicazione, a tempo indeterminato, del contratto nazionale di lavoro giornalistico Fnsi-Aeranti Corallo a tutti e cinque giornalisti (4 full-time e […]


  • Crisi tv locali, licenziati i giornalisti di Rete Kalabria

    Vibo Valentia – I giornalisti di Rete Kalabria sono stati licenziati in tronco per aver “osato” rivendicare il pagamento delle ultime otto mensilità non corrisposte ed aver rifiutato la “proposta” dell’editore, Pubbliemme srl, che pretendeva il quasi totale azzeramento del debito in cambio di una non precisata regolarizzazione delle posizioni ed il rispetto del contratto […]


  • Censura Internet: Wikipedia contro il ddl diffamazione

    Wikipedia si mobilita contro il ddl sul reato di diffamazione in discussione in questi giorni al Senato e che arriverà al voto il prossimo lunedì. Intanto alcuni degli emendamenti annunciati – che restringono la libertà di informazione – sono già stati approvati. Tra questi spicca l’ennesima proposta da parte di questo ignobile parlamento di obbligo […]


  • Caso Europa7. Passera: “No responsabilità individuali su danni all’emittente”

    Caso Europa7. Passera: “No responsabilità individuali su danni all’emittente”

    Alla luce delle pronunce dei giudici nazionali e della Corte europea, «non emergono responsabilità individuali quantomeno dal punto di vista della responsabilità amministrativa» nella vicenda processuale che ha portato alla condanna dello Stato italiano al risarcimento di 10 milioni di danni all’emittente Europa 7 per la mancata concessione di licenze televisive. Lo afferma il ministro […]


  • Reporter senza Frontiere: Italia 61esima per libertà di stampa

    Il 2011 è stato un anno grigio per la libertà di stampa e per il lavoro dei giornalisti nei 179 Paesi del mondo, secondo l’ultimo rapporto di Reporter senza Frontiere, reso noto il 25 gennaio 2012. A peggiorare è soprattutto la situazione delle grandi democrazie, come gli Usa che dal 20° posto della classifica 2010 […]


  • Santoro: la mia trasmissione si intitolerà Servizio Pubblico

    ROMA – Michele Santoro ha quasi deciso. La sua nuova trasmissione in onda dal 3 novembre sulla rete di tv locali, sul Web (sul sito ufficiale del programma, su quello di repubblica.it, del corriere.it e del Fatto), e su Sky «si intitolerà Servizio pubblico», ha dicharato oggi il popolare presentatore a 24 Mattino su Radio […]



  • Caso Europa 7: Di Stefano chiede 2 mld di danni allo Stato italiano

    La Corte europea dei diritti dell’uomo di Strasburgo ha ascoltato ieri le parti nell’udienza del caso Europa 7 contro lo Stato italiano, che a breve potrebbe emettere la sua sentenza. Il verdetto verrà notificato solamente tra 3 mesi, e sarà definitivo senza appello. Nel frattempo da Strasburgo, Francesco Di Stefano, il proprietario dell’emittente televisiva, dichiara […]


  • La Corte europea di Strasburgo all’esamina del caso Europa 7

    Il caso di Europa 7, dopo un iter giudiziario durato ben 9 anni, giunge all’esame della Corte europea dei diritti dell’uomo di Strasburgo. E anche se la società televisiva di proprietà di Francesco Di Stefano ha ottenuto nel 2010 dal governo le agognate frequenze televisive, vinte però nel 1999 in una regolare gara pubblica, ma […]



Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Web Magazine sul mondo della TV Digitale