Asta frequenze tv, Passera: “decisioni sul Beauty Contest venerdì in Cdm”

Il ministro per lo Sviluppo economico, Corrado Passera, in occasione del question time di oggi in Parlamento, non scioglie ancora il nodo sulla vicenda frequenze tv. Ma ha dichiarato che venerdì prossimo renderà nota la nuova procedura per l’assegnazione dei 6 multiplex del digitale terrestre rispetto a quella attuale del criticato e gratuito Beauty Contest. «E’ mia intenzione rendere partecipe il Consiglio dei ministri, già convocato venerdì 20 alle ore 9, sulle decisioni che mi propongo di assumere», ha detto Passera rispondendo a una interrogazione alla Camera in cui il Pd sollecita il governo ad attribuire le frequenze a titolo oneroso con una gara.

«La procedura del Beauty Contest era stata prevista in un contesto economico e sociale molto diverso da quello attuale, in cui lo Stato deve dimostrare di saper massimizzare le sue risorse», ha detto Passera. Il governo ribadisce l’intenzione di valorizzare il dividendo digitale stoppando l’assegnazione gratuità perchè, ha spiegato, «le frequenze hanno un valore strategico oltre che economico». Tuttavia, ha sottolineato, «serve un’analisi seria e approfondita» e la verifica «che è stata già attivata si sta concludendo».

«Siamo molto soddisfatti per la notizia data in Aula dal ministro Passera dell’impegno del governo a rivedere la procedura della gara e a concretizzare quanto era stato annunciato in varie occasione in merito alla valorizzare delle frequenze. Il Pd si è speso molto per questi obiettivi, apprezziamo dunque che si passi dalle intenzioni ai fatti», hanno dichiarato i deputati del Pd Paolo Gentiloni e Michele Meta.

Fonti : Reauters | AgenParl | TMNews

Scritto da