Tv Digital Divide - Articoli Postati nella Categoria " tarak ben ammar "

  • Vendita Persidera, solo un’offerta dal fondo F2i

    Secondo MF è arrivata sul tavolo un’unica proposta di acquisto dal fondo F2i per Persidera, la società dei Mux del digitale terrestre di proprietà di Telecom. Ma non si escludono sorprese dell’ultimo minuto. Oggi scade il termine per presentare le offerte vin­colanti per Persidera, la società dei multi­plex del digitale terrestre controllata al 70% da Telecom […]


  • Prima Tv, Tarak Ben Ammar e Sawiris tornano in utile nel 2016

    Prima Tv nel 2016 torna in utile. Per la holding di proprietà di Tarak Ben Ammar e Naguib Sawiris si prevedono ricavi per 25 milioni nel 2017. La holding italiana Prima Tv ha chiuso i conti 2016 con un mini utile di 47 mila euro dopo che l’anno prima era stato archiviato con un passivo pesante di 11 […]


  • Ben Ammar (Prima Tv) sale al 50% di Sportitalia

    Prima Tv, società del noto finanziere tunisino Tarak Ben Ammar, acquisisce il 50% di Italia Sport Communication srl di Michele Criscitiello che produce e gestisce il canale televisivo Sportitalia. Il canale sportivo, prima chiuso poi riaperto a sorpresa nel giugno del 2014 da Ben Ammar, Naguib Sawiris e dallo stesso Criscitiello, da qualche tempo naviga in acque agitate registrando […]


  • Prima Tv, triplicate le perdite nel 2015

    Nel 2015 aumentano le perdite di Prima Tv, l’operatore di rete della tv digitale terrestre (DFree) di proprietà di Tarak Ben Ammar e Naguib Sawiris. La società, la cui attività principale è l’esercizio della rete DFree in tecnica digitale su frequenze terrestri, ha visto infatti poche settimane fa i soci (Holland Coordinator per Ben Ammar […]


  • Vivendi fa dietrofront su Mediaset Premium. Bolloré punta il Biscione

    Vivendi fa dietrofront sull’acquisto dell’88,9% di Mediaset Premium, e il Biscione dissotterra l’ascia di guerra. Pronta una battaglia legale da più di 1 miliardo e mezzo di euro. La mossa a sopresa di Vivendi ha lasciato ieri di stucco il mercato, tanto che sono cominciate a circolare congetture sulla motivazione del gesto transalpino: per alcuni […]


  • Mediaset, Lazard compra il 5%

    La banca d’affari Lazard ha acquistato lo scorso primo luglio il 5,1% del capitale di Mediaset. Gli acquisti delle azioni Mediaset sono stati fatti dalla divisione di asset management della banca franco-americana e sono classificati come «gestione discrezionale del risparmio». Secondo il quotidiano La Stampa l’acquisto da parte di Lazard dovrebbe rappresentare un atto di […]


  • Vivendi studia offerte combinate Mediaset – Telecom

    Sul tavolo di Vivendi si studia il futuro del 100% di Mediaset Premium e del 24,9% di Telecom Italia. Secondo La Repubblica non sarebbero allo studio operazioni di accorpamento tra le due aziende. Però la convergenza e le sinergie saranno le parole d’ordine dei prossimi mesi poiché i francesi hanno due anni di tempo per […]



  • Vivendi annuncia l’accordo con Mediaset

    Vivendi, in una nota, ha annunciato di avere sottoscritto «un importante accordo vincolante, strategico e industriale con Mediaset». Secondo gli accordi, il 3,5% del capitale di Vivendi sarà scambiato con il 3,5% del capitale di Mediaset e il 100% del capitale di Mediaset Premium. I due gruppi hanno concordato di sviluppare una partnership industriale, a […]


  • Accordo Mediaset – Vivendi in dirittura d’arrivo

    Stretta finale sul mega accordo Mediaset – Vivendi. Voci di corridoio suggeriscono che già domani il Biscione e il colosso tlc francese stringeranno un patto che potrebbe salvare l’impero mediatico della famiglia Berlusconi. Tra Silvio Berlusconi e Vincent Bollorè, due tra gli uomini più potenti in Europa, c’è un’intesa totale, scrive Il  Sole 24 Ore. […]


  • Numerazione LCN: vince l’Agcom (per ora)

    L’infinita telenovela sulla numerazione LCN del digitale terrestre ha avuto un altro colpo di scena. La Cassazione ha dato all’Agcom la rivincita che sperava sul Consiglio di Stato. I giudici della suprema corte hanno infatti accolto il ricorso dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni (uno analogo era di TI Media) e cassato senza rinvio la […]


  • Lt Multimedia verso per il concordato preventivo

    Lt Multimedia vuole chiedere il concordato preventivo. Il gruppo che fa capo a Valter La Tona lo ha deciso alla fine dello scorso settembre e valuta di presentare la domanda al tribunale in tempi brevi. L’obiettivo delle gruppo editoriale che gestisce canali tv come Alice, Leonardo, Marcopolo, Nuvolari (già ceduto) oltre che di periodici e […]


  • Sportitalia torna al canale 60 del digitale terrestre

    Oggi Sportitalia torna ufficialmente a casa, al canale 60 del digitale terrestre. La prima televisione sportiva in chiaro del mercato italiano, fallita nel 2013, era ripartita con una nuova gestione il 2 giugno 2014, sul canale 153. Oggi, mercoledì 5 agosto 2015, l’emittente diretta da Michele Criscitiello torna ufficialmente a casa, ovvero sul canale 60 […]


  • Prima Tv interessata a rilevare Giglio Group

    Prima Tv, società controllata da Tarak Ben Ammar e Naguib Sawiris, ha manifestato interesse ad acquisire una partecipazione in Giglio Group, network televisivo e multimediale in procinto di quotarsi sul mercato Aim di Borsa Italiana. Lo dice una nota del gruppo guidato da Alessandro Giglio che prevede lo sviluppo di una partnership industriale tra le […]


  • LT Multimedia cede il canale Nuvolari a GM Comunicazione

    LT Multimedia SpA ha raggiunto un accordo per la cessione del canale televisivo Nuvolari alla Società editrice GM Comunicazione Srl appartenente alla famiglia Sciscione. La GM Comunicazione srl, società facente riferimento alla famiglia Sciscione (editore di diversi programmi interregionali e network provider igitale terrestre del Lazio), ha comunicato di aver acquisito dalla società Sitcom, del […]


  • Frequenze tv, il pasticcio italiano della banda 700 MHz

    Tanto per cambiare in Italia si prefigura all’orizzonte l’ennesimo pasticcio sulle frequenze tv. Questa volta le preziose porzioni di spettro elettromagnetico, quello intorno ai 700 MHz del valore di miliardi di euro, sono richieste insistentemente dall’Europa per assegnarle all’uso della banda larga mobile di prossima generazione (il 5G), come è già accaduto per la banda […]



  • Tv locali e Frequenze interferenti, in Gazzetta Ufficiale il decreto

    Oggi in Gazzetta Ufficiale il decreto interministeriale che disciplina la liberazione volontaria delle frequenze che creano interferenze alle trasmissioni tv dei paesi confinanti ed esteri. 76 canali (mux) del digitale terrestre, tutti occupati dalle tv locali, dovranno essere liberati o “rottamati” in cambio di 50 milioni e 826mila euro di indennizzi forniti dallo Stato. Nella […]


  • Numerazione LCN, Agcom: i numeri 7, 8 e 9 riservati alle tv nazionali

    Le prime 9 posizioni sul telecomando della numerazione automatica della tv digitale terrestre sono riservate alle tv nazionali. Lo dice l’Agcom nonostante una trafila di sentenze del Tar e del Consiglio di Stato scaturite dai ricorsi di alcune tv locali (Telenorba in primis). L’intricata vicenda dei numeri LCN del digitale terrestre è quindi giunta a […]


  • Canone frequenze, le tv locali chiedono chiarezza al governo

    Le tv locali chiedono chiarezza sulla questione relativa ai contributi per il canone frequenze e per i diritti amministrativi. L’aumento di questi contributi mette a rischio l’esistenza stessa delle imprese televisive, denuncia l’associazione Aeranti-Corallo. Nell’era analogica gli operatori tv, pubblici e privati, erano tenuti al pagamento di un canone annuo pari all’1% del fatturato, con […]


Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com