Sportitalia attrae nuovi investitori: da Eleven Sports a Infront

sportitalia eleven sports

Sportitalia, il canale tv sportivo, registra buoni andamenti economici e attira nuovi investitori, come Eleven Sports e Infront Italy.

Sportitalia, il canale tv sportivo in chiaro all’LCN 60 del digitale terrestre e visibile pure su Sky e Tivùsat (in hd entro la fine di gennaio 2019), sta ottenendo buoni risultati economico-finanziari con budget bassi, e da qualche tempo attira l’interesse da parte di potenziali investitori. A fine 2018 l’emittente di sport riesce a produrre un ebitda positivo di 620 mila euro su un fatturato di 6 milioni di euro.

Già la scorsa estate si erano intavolate trattative con Eleven Sports di Andrea Radrizzani, intenzionata a rilevare l’80% della Italia Sport Communication srl amministrata da Michele Criscitiello, società che gestisce e produce Sportitalia. Il deal era focalizzato anche sui diritti tv della Serie C di calcio da trasmettere su una canale televisivo: Eleven sports, OTT che ha acquistato la piattaforma Sportube, detiene questi diritti, mentre Sportitalia tra­smette una partita in chiaro del campionato. Il nuovo canale tv si sarebbe dovuto chiamare Eleven Sportsitalia. La trattativa, tuttavia, è tramontata per divergenze sul piano editoriale (il cambio di nome del canale non era di gradimento al direttore di Sportitalia Criscitiello).

Uscito di scena Eleven Sports, in autun­no si sono invece fatti avanti sia Infront ltaly, sia Marco Bogarelli, per provare a sondare il terreno di Italia Sport Communication srl, società al momento controllata al 50% da Prima Tv di Tarak Ben Ammar, al 25% dalla Micri di Michele Criscitiello, e al 25% da Paola De Salvo, moglie di Criscitiello. Il ruolo di Bogarelli, usci­to dal gruppo Infront e ora imprenditore in proprio, sa­rebbe comunque più quel­lo di advisor finanziario di Criscitiello, alla ricerca di un socio forte sul fronte commerciale. Non ci sareb­be, invece, da parte di Bogarelli, un reale interesse a diventare socio di minoranza di Sportitalia. La Infront Italy, a sua volta, dopo i primi colloqui, si sarebbe subito sfilata.

Italia Sport Communication srl, con i suoi 32 dipendenti, ha chiuso l’esercizio al 30 giugno 2018 con un valore della produzione pari a 4,5 milioni di euro, in crescita del 45% rispetto all’esercizio 2017, e con 20 mila euro di utili. All’am­ministratore unico Criscitiello, che è anche volto di riferimento del canale tv Sportitalia, è stato concesso un compen­so pari a 121.784 euro.

Fonte: ItaliaOggi

Scritto da