San Marino RTV, la Rai conferma Carlo Romeo alla direzione

sanmarinoIl Cda della Rai ha approvato all’unanimità la conferma di Carlo Romeo alla direzione di San Marino RTV e di Pietro Corsini, direttore di Rai Italia, quale consigliere.

Conferme anche per Roberto Ascoli e Stefania Gatti, rispettivamente Presidente e membro del Collegio Sindacale. Nella stazione del Titano entrano Antonio Marano, presidente di Rai Pubblicità e già vicedirettore generale della Rai, e Vincenzo Morgante, direttore TGR.

La Segreteria di Stato per il Lavoro Cooperazione e Informazione ha accolto con grande piacere e soddisfazione la notizia della nomina effettuata dal Cda della Rai dei membri designati in capo al Consiglio di Amministrazione della compartecipata San Marino RTV, considerato che sono stati individuati professionisti di chiara fama e nota professionalità, circostanza che fa ben comprendere quanto la Rai stessa sia impegnata e creda nel progetto che la San Marino RTV sta portando avanti.

Eguale soddisfazione si esprime nella riconferma di Carlo Romeo quale Direttore Generale della TV di Stato, al quale si deve riconoscere il merito, congiuntamente al Consiglio di amministrazione uscente, di essere riuscito durante il breve arco del mandato triennale, a raggiungere l’impegnativo obbiettivo del risanamento di bilancio dell’emittente di Stato attraverso un progetto aziendale ed editoriale di sviluppo. La Segreteria di Stato per il Lavoro ringrazia inoltre il Sottosegretario On. Antonello Giacomelli per l’attenzione e l’impegno profuso in vista della soluzione di questo importante passaggio di nomine. Il Segretario di Stato Iro Belluzzi augura al nuovo Cda ed a Carlo Romeo un proficuo lavoro congratulandosi per la nomina, certo degli ulteriori eccelsi risultati che raggiungerà in futuro la San Marino RTV.

Ricordiamo che nel settembre scorso il governo della Repubblica italiana e il governo della Repubblica di San Marino hanno rinnovato l’accordo quinquennale di collaborazione in materia radiotelevisiva che ha orgine nel lontano 1953. Lo Stato italiano quindi finanzierà San Marino RTV per 3 milioni di euro, metterà a disposizione tre delle cinque frequenze tv assegnate a San Marino. L’accordo prevede altresì la possibilità per la Tv Sanmarinese di estendere il proprio bacino di utenza oltre i limiti attuali.La Rai collaborerà allo sviluppo di programmi e contenuti per i canali televisivi e radiofonici, nella messa a disposizione di prodotti televisivi, nell’utilizzo e condivisione degli impianti di diffusione e nello sviluppo di progetti nei settori web e Televideo.

Fonti: sanmarinonotizie.com | libertas.sm | newslinet.it

Scritto da