Diritti tv: 2013 in rosso per Magnolia

magnolia-endemolIl 2013 è stato un annus horribilis per la casa di produzione televisiva Magnolia. La società fondata nel 2001 da Giorgio Gori, poi ceduta a Zodiak Media sa, ha registrato infatti un crollo del 29% dei ricavi (44,6 milioni di euro), con un rosso di bilancio di 3,7 milioni.

Colpa dello stop del reality L’isola dei famosi, bocciato dalla Rai, e del cambio di proprietà di La7, venduta da TI Media per due lire a Urbano Cairo. Il netto tagli dei costi operato da Cairo per il nuovo corso di La7 poi ha eliminato nel 2013 la produzione di numerosi programmi prodotti da Magnolia.

Per il 2014 è però prevista una leggera crescita per la società controllata dal gruppo De Agostini. Sempre su La7 si appresta a realizzare Miss Italia 2014. L’isola dei famosi sta per tornare in onda a Canale 5 dal prossimo gennaio. E continuano le produzioni di Masterchef, Masterchef jr, e Hell’s Kitchen su Sky, di Bake Off su Real Time, di 4 Matrimoni su Fox, e di L’Eredità e altri programmi sulla Rai.

Nel dettaglio il 2013 per Magnolia si è chiuso con un mol negativo di 1 milione. Sono arrivati 1,6 milioni di dividendi dalla controllata Magnolia España, e 3,6 milioni di svalutazioni in partecipazioni. Svalutazioni che hanno causato un rosso anche per Zodiak Media sa.

Una di queste svalutazioni ha azzerato per 1,3 milioni il valore di 2Bcom, società che ha prodotto sino all’aprile del 2014 il canale Pokeritalia24, chiuso in fretta e furia da Lottomatica. E anche la partecipazione in Zodiak Active srl, società attiva in progetti sul web, è stata svalutata da 7,7 a 2,3 milioni di euro, in conseguenza delle perdite e del taglio di una ventina di posti di lavoro. Infine è stata messa in liquidazione la società Branded Talents e l’80% della Magnolia Fiction è stata ceduta ai tedeschi di Beta Film.

Fonte: ItaliaOggi

Scritto da