Crisi tv locali, chiude l’emittente romana Super 3

Il 1° luglio ha chiuso definitivamente le sue trasmissioni l’emittente televisiva romana Super 3 di Filippo Rebecchini, in declino dalla fine del 2012 con la retrocessione nella graduatoria del digitalet terrestre del Lazio, dopo la scelta di rottamare le proprie frequenze a fronte di un congruo indennizzo statale.

La tv romana era stata fondata il 21 settembre 1977 col nome di T.R.E. – Tele Roma Europa, e dal 1995 aveva preso l’attuale denominazione arrivando a coprire l’intero Lazio ed anche alcune zone della Toscana e dell’Umbria. Ci lavoravano 22 dipendenti e diversi collaboratori, molti dei quali già cassaintegrati.

Nel 2005 Super 3 registrava circa 300mila contatti al giorno con picchi di ascolto per i programmi di punta dedicati ai bambini e presentati da Sonia Ceriola. Lento il declino, iniziato a partire dla 2012, che ha portato alla chiusura delle trasmissioni. Da ora in poi, si apprende sul sito internet, l’ex emittente laziale diventa Super 3 Production e si occuperà di produzioni televisive.

Fonti: newslinet.it | repubblica.it

Scritto da