Tv Digital Divide - Articoli Postati nella Categoria " decreto romani "

  • Pubblicità: salvo il tetto per gli spot delle pay-tv

    Per i giudici della Consulta i limiti di tempo per la pubblicità nelle pay-tv non sono incostituzionali. La Corte Costituzionale ha deciso: i tetti degli spot per le pay-tv più bassi rispetto alle televisioni in chiaro imposti dal decreto Romani del 2010 non sono anticostituzionali. E il governo potrà nuovamente decidere soglie più stringenti per […]


  • Caso Vividown, Google assolto: le motivazioni della Cassazione

    Caso Vividown, Google assolto: le motivazioni della Cassazione

    Google e le società che mettono a disposizione degli utenti della rete piattaforme per caricare i loro video – fornendo dunque un mero servizio di Internet host provider – non sono responsabili dei contenuti di tali filmati nel caso in cui le immagini violino il Codice della Privacy. Lo sottolinea la Cassazione nelle motivazioni della […]



  • Copyright: al voto l’emendamento Fava censura-Internet

    La Camera dei deputati dovrebbe votare oggi (salvo eventuali ritardi e rinvii) sul discusso emendamento Fava alla legge comunitaria che, se approvato, imporrebbe agli hosting provider e ai siti Web di monitorare in modo preventivo i contenuti messi in rete dagli utenti e di eliminare quelli segnalati da qualsiasi soggetto interessato, senza rivolgersi alle istituzioni […]



  • Copyright: in America il SOPA, in Italia il Fava

    Copyright: in America il SOPA, in Italia il Fava

    L‘Italia è un paese nemico di Internet. Ancora una volta. E la classe politica italiana, che ha cercato innumerevoli volte di mettere in piedi dei regolamenti per controllare e censurare la Rete, ci riprova. Dalle varie proposte di legge Bavaglio, sino ai famosi DDL intercettazioni, dal decreto Romani alle assurde proposte della Carlucci, fino al […]


  • Tv italiana inadatta ai minori: si rischia una sanzione dall’UE

    Tv italiana inadatta ai minori: si rischia una sanzione dall’UE

    L’Italia rischia un’altra procedura d’infrazione da parte della Commissione europea stavolta in tema di protezione dei minori in televisione. Lo ha reso noto Franco Mugerli presidente del Comitato media e minori alla “Giornata nazionale per i diritti dell`infanzia e dell`adolescenza” promossa a Palazzo Montecitorio dalla Commissione parlamentare per l’infanzia e l’adolescenza. Recenti disposizioni contenute nel […]


  • YouTube riattiva il canale dell’UNC: “Una vittora per la libertà della Rete”

    YouTube riattiva il canale dell’UNC: “Una vittora per la libertà della Rete”

    «Neppure dodici ore dal deposito del nostro ricorso d’urgenza presso il Tribunale di Roma, YouTube ha deciso spontaneamente di riattivare il nostro canale video: è una bella vittoria dell’Unione Nazionale Consumatori (UNC) per la libertà della Rete». Manifesta così tutta la sua soddisfazione Massimiliano Dona, Segretario generale dell’organizzazione, commentando la decisione del popolare sito di […]


  • Unione nazionale consumatori: “Mediaset censura il Web”

    Unione nazionale consumatori: “Mediaset censura il Web”

    L’Unione nazionale consumatori, la più antica associazione del settore in Italia, premiata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri , trascina Mediaset in tribunale e accusa: «con la scusa del copyright, ha fatto chiudere il nostro canale  ‘sgradito’ su YouTube. Creando un pericoloso precedente». Mediaset infatti è stata denunciata al Tribunale di Roma perché ha costretto […]


  • Freedom House: analisi della libertà in rete su 37 paesi del mondo

    Freedom House: analisi della libertà in rete su 37 paesi del mondo

    Attacchi informatici, censura politica e il controllo statale sulle infrastrutture Internet sono tra le minacce più forti alla libertà su Internet, secondo Freedom on the Net 2011: A Global Assessment of Internet and Digital Media, il nuovo studio pubblicato da Freedom House. Questi attacchi alla libertà di Internet arrivano in un momento di crescita esplosiva […]




  • Agcom in bilico tra tutela del copyright e libertà di espressione su Internet

    Agcom in bilico tra tutela del copyright e libertà di espressione su Internet

    Da un articolo di Guido Scorza del 14/12/2010 su puntoinformatico.it: Roma – Un’intervista, pubblicata ieri, al Commissario Enzo Savarese, uno dei membri dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, ha riaperto il dibattito sullo schema di Regolamento sul quale l’AGCOM dovrebbe promuovere, il prossimo 17 dicembre, una consultazione pubblica allo scopo di poter varare il provvedimento […]




  • Caso Vividown, Google condannata. Nuovo attacco alle libertà di Internet

    Caso Vividown, Google condannata. Nuovo attacco alle libertà di Internet

    Da un articolo di Claudio Tamburrino su puntoinformatico.it: La sentenza emessa dal Giudice di Milano condanna tre dirigenti di Google per violazione della privacy. Dichiarati colpevoli per un video postato nel 2006 che mostrava maltrattamenti ad un bambino disabile. Roma – Tre dirigenti Google (all’epoca dei fatti) sono stati condannati dal Tribunale di Milano per […]


  • Approvate modifiche al decreto Romani. La rete (forse) è ancora libera

    Approvate modifiche al decreto Romani. La rete (forse) è ancora libera

    Il viceministro Romani cambia rotta e il decreto legge sui diritti tv e sul controllo di Internet allenta la morsa. L’ondata di proteste piovute dalla rete (ancora una volta) ha formato l’opinione pubblica e influenzato dal basso i fatti reali. La Commissione Lavori Pubblici del Senato ha approvato un testo di emendamento che modifica sensibilemte […]


Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com