Digitale terrestre Veneto Orientale: ancora disagi a San Donà

tvnosignal

Ancora disagi tra le famiglie del Sandonatese in provincia di Venezia per la ricezione dei canali del digitale terrestre. Il sindaco Cereser: «Basta, il problema deve essere risolto».

I problemi dei segnali tv che nella scorsa estate riguardavano tutte le emittenti, Rai compresa, oggi invece coinvolgono le principali televisioni private e locali. Un disservizio diffuso sin dall’introduzione del digitale terrestre un po’ in tutto il Veneto Orientale. Il Comune di San Donà in più occasioni ha accolto le lamentele dei cittadini sulla scarsa o inesistente ricezione tv presentando le proteste alle varie emittenti. Secondo l’ultima indagine effettuata dai tecnici di Rai Way, il sengale televisivo della Rai era disturbato a causa delle alte temperature estive, dell’eccezionale umidità dell’aria, e soprattutto dalle varie interferenze provenienti da altri trasmettitori tv.

Il Comune di San Donà ha informato in questi giorni i cittadini sull’esistenza di numero verde (800 126 126) e di un sito web (www.helpinterferenze.it), messi a disposizione dal Ministero dello sviluppo economico e dalla Fondazione Ugo Bordoni, per segnalare le interferenze tra il segnale tv e quelli delle reti LTE della telefonia mobile. «Insistiamo da tempo affinchè il problema venga risolto a fronte di numerose lamentele sulla cattiva ricezione dei programmi televisivi dall’introduzione del digitale terrestre», ha spiegato il sindaco di San Donà Andrea Cereser, «accogliamo positivamente questa iniziativa e invitiamo i cittadini a segnalare le interferenze». Ma il disservizio tv pare vada al di là dei distrubi provocati dai segnali della telefonia 4G sulla banda 800 MHz.

Fonte: La Nuova Venezia

Scritto da