Focus, al via il nuovo canale di Switchover Media

Si accende oggi sabato 28 luglio alle 8 in punto Focus, il nuovo canale di Switchover Media nato dall’accordo di licenza con Gruner+Jahr/Mondadori, editore del mensile omonimo. Focus è visibile in chiaro al canale 56 del digitale terrestre ed è accessibile a oltre il 95% delle famiglie italiane.

Spiega Fabrizio Salini, direttore canali Intrattenimento e Factual di Switchover Media: «Focus si distingue per l’ampia gamma dei generi proposti e per una linea editoriale in grado di coniugare conoscenza e intrattenimento. È la curiosità, nella sua accezione più ampia e nelle sue diverse sfaccettature, a caratterizzare la varietà e la ricchezza dei contenuti del canale e a rendere originale e unica la sua programmazione».

Ogni sera della settimana, la fascia di prime time è dedicata a un tema diverso. Dalle insolite storie di Fatti a Fette ai misteri di A caccia di Ufo, dalle scoperte di Bella scoperta! – Antiche Invenzioni agli scenari di La storia dell’Universo e Le città segrete, dalle sfide impossibili di Gli eroi del ghiaccioHimalaya alla natura selvaggia di S.O.S. Squali. Taglio spettacolare per le serie Megadisastri e La Terra dopo l’uomo, il fascino del passato nei documentari inediti WWII – Gli archivi ritrovati e Segreti di guerra.

Sul sito www.focustv.it sono disponibili inoltre tutti gli approfondimenti sui programmi in onda e la guida tv completa, mentre la pagina ufficiale su Facebook (Focus Tv) è lo spazio in cui postare commenti e interagire con la community. La campagna pubblicitaria a supporto del lancio sintetizza nel claim ‘Accendi la curiosità’ l’elemento chiave di Focus. La pianificazione, prevista ad agosto e settembre, coinvolge stampa (testate trade e nazionali), radio, web, tv e affissione. La raccolta pubblicitaria del canale Focus è affidata a Prs Mediagroup.

Il canale è sintonizzabile sul dtt sulla frequenza 562 MHz (canale 32 UHF) in Liguria, Toscana, Umbria e in provincia di Viterbo, sulla frequenza 826 MHz (canale 65 UHF) in Sardegna, sui 674 MHz (canale 46 UHF) in Valle d’Aosta, mentre per tutte le altre regioni d’Italia è presente sui 658 MHz (canale 44 UHF).

Fonte: pubblicitaitalia.it

Scritto da