Fastweb incombe sull’asta per la rete in fibra Metroweb

MILANO (MF-DJ)–A ridosso della data fissata per la presentazione delle offerte vincolanti per Metroweb, gli azionisti della societa’ che gestisce le reti in fibra ottica a Milano e in Lombardia, e cioe’ il fondo Stirling Square e A2A, sono alle prese con un grattacapo non da poco, rappresentato da una controversia in corso con il principale cliente, vale a dire Fastweb. Una situazione, si legge in un articolo di MF, che per alcuni dei partecipanti all’asta potrebbe rappresentare, per contro, un’occasione da non perdere per scalzare i concorrenti, in particolare quelli industriali. Magari grazie a un’imbeccata giusta circa il ragionevole esito della controversia in questione. Cosi’ in queste ore Wind, Vodafone e i fondi F2i (in cordata con Intesa Sanpaolo), Clessidra, Antin infrastructure e Axa Infrastructure – senza dimenticare Unicredit che sta ragionando su un possibile coinvestimento a fianco di uno dei fondi – stanno pensando a come modificare le proprie offerte, per tenere conto di quest’ultima novita’ che potrebbe impattare in maniera significativa sulla valutazione di Metroweb.

Scritto da