Tv Digital Divide - Articoli Postati nella Categoria " infrazione legge gasparri "

  • Asta Frequenze, sfuma la gara miliardaria. I favoriti? Sky e l’Espresso

    Asta Frequenze, sfuma la gara miliardaria. I favoriti? Sky e l’Espresso

    La bozza di regolamento sull’agognata gara per l’assegnazione delle frequenze tv recentemente pubblicata dall’Agcom pare non debba escludere nessun operatore. Ma secondo l’analisi di Massimo Sideri del Corriere della Sera, lo schema pubblicato dall’Authority potrebbe non ammettere (o almeno scoraggiare alla partecipazione) gli incumbent del mercato tv italiano (cioè Mediaset, Rai e anche Telecom Italia Media), […]


  • Asta Frequenze, Agcom approva lo schema di regolamento: fuori Mediaset e Rai

    Agcom approva (di nuovo) lo schema di regolamento per l’asta delle frequenze tv da sottoporre a consultazione pubblica. Roma – Nessun operatore Tv potrà arrivare a detenere più di 5 multiplex, all’esito della gara per le frequenze televisive del digitale terrestre. Lo prevede lo schema di provvedimento, da sottoporre a consultazione pubblica, approvato ieri con […]


  • Asta Frequenze, Agcom: nessun soggetto escluso dalla gara

    «Come indicato nel comunicato stampa diffuso ieri e come risulta dalla lettura del provvedimento pubblicato sul sito www.agcom.it, nessun soggetto è escluso dalla partecipazione alla gara per l’assegnazione delle frequenze televisive». Lo precisa Agcom in una nota, in riferimento ad alcune interpretazioni di stampa relative allo schema di regolamento sulla gara per le frequenze televisive […]


  • Asta Frequenze. UE: “favorire l’ingresso di nuovi operatori”

    Bruxelles – Entra nel vivo l’analisi del dossier frequenze tv da parte dell’Agcom. In merito alla lettera inviata dall’Europa all’Authority in cui sono state raccolte le “prime osservazioni” sulla nuova gara, Antoine Colombani, portavoce del commissario europeo alla concorrenza Joaquin Almunia, ha dichiarato che la Commissione Ue «ha sempre sostenuto che l’assegnazione delle frequenze per […]


  • Asta Frequenze: spunta la grana Malta, mercoledì arriva la bozza di regolamento

    Il consiglio dell’Agcom si appresta a concludere (forse) mercoledì prossimo la definizione delle regole per l’asta delle frequenze tv (gara costituita dal governo in seguito all’abolizione del beauty contest). Dopo i rilievi di Bruxelles, potrebbero esserci delle sorprese, come l’esclusione di Mediaset e Rai in seguito alla fissazione di un tetto di 5 multiplex che […]


  • Asta Frequenze: l’Agcom indugia, si allungano i tempi della gara per i mux

    Il consiglio dell’Agcom continuerà a esaminare lo schema di regolamento per la gara sulle frequenze televisive per il digitale terrestre (ex beauty contest) nella riunione del 14 novembre. Sono queste le decisioni prese nell’incontro del consiglio di ieri che, vista la complessità del tema e i numerosi aspetti tecnici da approfondire, ha preso altro tempo […]


  • Rai e Mediaset escluse dall’asta frequenze tv

    Rai e Mediaset escluse dalla gara di assegnazione delle frequenze tv. È questo il suggerimento della Commissione europea, che ha steso un parere, rivelato a MF-Milano Finanza, sulla bozza di provvedimento che l’Autorità per le comunicazioni sta predisponendo per la gara commerciale sui Megahertz del sistema digitale terrestre. L’indiscrezione clamorosa rischia di capovolgere completamente lo […]


  • Asta Frequenze. L’Ue bacchetta il governo: “Spazio a nuovi operatori tv”

    Da un articolo di Edoardo Segantini sul CorrierEconomia del 15/10/2012: Tre delle sei frequenze che andranno all’asta, cioè quelle destinate all’uso televisivo a lungo termine, dovranno essere riservate a «nuovi entranti». Secondo quanto risulta al Corriere Economia, l’Unione Europea starebbe premendo perché il governo italiano vada nella direzione opposta a quella del beauty contest, con […]



  • La favola di Mediaset sul concorso di bellezza delle frequenze tv

    E’ il settembre delle gare pubbliche delle frequenze. Da una parte infuria a suon di rilanci miliardari l’asta LTE, la competizione tra le compagnie telefoniche per i canali per la banda larga mobile con le tecnologie del 4G. Dall’altra è iniziata con grandi polemiche la placida gara non competitiva indetta dal Ministero dello sviluppo, in […]


  • Il Ministero vara il bando per il Beauty Contest del digitale terrestre

    Il Ministero vara il bando per il Beauty Contest del digitale terrestre

    Nonostante le ombre e gli impedimenti che incombono sul concorso di bellezza del digitale terrestre, tra ricorsi di Tivuitalia e delle tv locali, il Ministero dello Sviluppo Economico ha reso ieri disponibili sul suo sito web il bando ed il disciplinare di gara per l’assegnazione di diritti d’uso di frequenze in banda televisiva per sistemi […]



  • La calda estate del concorso di bellezza del digitale terrestre

    La calda estate del concorso di bellezza del digitale terrestre

    Bruxelles non vuole che il governo assegni le frequenze digitali migliori a Rai e Mediaset e mette in guardia l'Italia. Alle porte dell'estate, sono sempre più aggrovigliati i due nodi che il governo del cavaliere dovrà sciogliere quanto prima. Si tratta della procedura di assegnazione gratuita tramite beauty contest di 5 multiplex di frequenze digitali televisive e della vendita di altri MHz dello spettro elettromagnetico agli operatori telefonici per la banda larga mobile, che dovrebbe portare 2,4 miliardi nelle casse dello Stato. Se quest'ultima è sempre più in forse, stante la perdurante occupazione dei canali da parte delle televisioni locali che hanno spinto Telecom Italia & C a minacciare Palazzo Chigi di disertare in massa l'operazione, quella della concessione gratuita di canali è finita su un binario morto. Complice Bruxelles.[...]



Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Web Magazine sul mondo della TV Digitale