Tv Digital Divide - Articoli Postati nella Categoria " esproprio frequenze tv locali "

  • Asta LTE: tutti i big fanno domanda. Manca Poste Italiane

    Parte la gara per l’assegnazione delle frequenze per la banda larga mobile. A mezzogiorno di ieri sono scaduti i termini per la presentazione delle domande per partecipare all’asta LTE che assegnerà 255 MHz di spettro elettromagnetico liberato dalla Difesa e dai canali locali del digitale terrestre (attualmente ancora occupati). E si sono presentati tutti i […]


  • Aeranti-Corallo: nuove norme o rallentiamo gli Switch-off del digitale terrestre

    Aeranti-Corallo: nuove norme o rallentiamo gli Switch-off del digitale terrestre

    Comunicato del 14/07/2011 di Aeranti-Corallo, associazione che rappresenta più di 900 tra radio e tv locali, oltre a 5 grandi syndacation del comparto televisivo regionale, che denuncia ancora una volta le scandalose disposizioni previste dalla Legge di Stabilità 2011 e dalla manovra finanziaria varata nei giorni scorsi dal governo, che penalizzano il settore televisivo locale, […]






  • CARTv: il governo vuole annientare le tv locali

    CARTv: il governo vuole annientare le tv locali

    Con un durissimo comunicato diffuso ieri dal Coordinamento Associazioni Radio Tv, i sindacati che rappresentano il comparto delle emitenti locali, denunciano i soprusi e contestano le decisioni del governo sull’esproprio alle sole tv regionali delle frequenze tv (i canali 61-69 UHF) da destinare all’asta LTE per la banda larga mobile. Le tv locali festeggiano “a […]


  • Tv locali unite con Santoro: “No all’esproprio dei canali”

    Tv locali unite con Santoro: “No all’esproprio dei canali”

    Se la trasmissione evento di Michele Santoro avrà una copertura televisiva totale in televisione, lo si deve in larga parte a Sandro Parenzo, editore di Telelombardia. È lui ad aver intrecciato la trama di tv locali che, tutte insieme, domani sera permetteranno a chiunque di assistere a «Signori entra il lavoro. Tutti in piedi» (visibile […]


  • Asta LTE. Il governo alle tv locali: “liberare le frequenze o niente indennizzo”

    Asta LTE. Il governo alle tv locali: “liberare le frequenze o niente indennizzo”

    Il governo, dopo il comitato dei ministri svoltosi ieri, cerca disperatamente di sbrogliare la vicenda dell'importante gara per le frequenze dello spettro elettrmognetico da destinare ai servizi della banda larga mobile. A fronte delle lamentele delle telco e in vista della terribile ipotesi di ritrovarsi un'asta LTE deserta, l'esecutivo rassicura gli operatori telefonici con le solite imposizioni di forza. Il ministro dello sviluppo, Paolo Romani, ha dichiarato che si tratta di preoccupazioni infondate e che le frequenze vanno liberate sicuramente entro il 1° gennaio 2013. Romani ha trovato la "soluzione": niente indennizzo per le tv locali che libereranno le frequenze occupate dopo il giugno del 2012 e per le compagnie telefoniche promette una prima maxi rata da oltre un miliardo di euro da pagare entro settembre di quest’anno.[...]


  • Gentiloni (PD): “Alle tv locali i canali del beauty contest del digitale terrestre”

    Gentiloni (PD): “Alle tv locali i canali del beauty contest del digitale terrestre”

    Il PD lancia una serie di proposte per sbrogliare l'intricata vicenda dell'asta LTE, che potrebbe fruttare allo Stato 2,4 miliardi di euro dalla vendita delle licenze delle frequenze tv. E che invece è totalmente bloccata a causa dell'atteggiamento ostruzionista da parte delle compagnie della telefonia mobile (che vorrebbero acquisire dei canali liberi) e anche da parte delle tv locali (che non intendono liberare le frequenze senza un adeguato indennizzo).[...]


Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Web Magazine sul mondo della TV Digitale