Tv Digital Divide - Articoli Postati nella Categoria " concorso di bellezza digitale terrestre "


  • Incognita ricorsi sul Beauty Contest del digitale terrestre

    Il 5 settembre verranno svelati i concorrenti e il giorno seguente partirà la pre-selezione degli operatori tv nazionali in gara per il celebre Beauty Contest indetto dal Ministero dello sviluppo che assegnerà gratuitamente 5 frequenze DVB-T del digitale terrestre, più una DVB-H o DVB-T2. Ai blocchi di partenza della gara pubblica (non agonistica) scalpitano Mediaset […]






  • Gentiloni (PD): “il bando del Beauty Contest a misura di Biscione”

    Gentiloni (PD): “il bando del Beauty Contest a misura di Biscione”

    E’ arrivato dopo mesi e mesi d’attesa il bando e il disciplinare per il beauty contest, la gara imposta dall’UE per aprire il mercato tv che assegnerà gratuitamente 6 mux del digitale terrestre agli operatori nazionali. E come si temeva Rai e Mediaset, che di canali ne hanno fin troppi all’interno del dividendo digitale italico, […]


  • Il Ministero vara il bando per il Beauty Contest del digitale terrestre

    Il Ministero vara il bando per il Beauty Contest del digitale terrestre

    Nonostante le ombre e gli impedimenti che incombono sul concorso di bellezza del digitale terrestre, tra ricorsi di Tivuitalia e delle tv locali, il Ministero dello Sviluppo Economico ha reso ieri disponibili sul suo sito web il bando ed il disciplinare di gara per l’assegnazione di diritti d’uso di frequenze in banda televisiva per sistemi […]



  • La calda estate del concorso di bellezza del digitale terrestre

    La calda estate del concorso di bellezza del digitale terrestre

    Bruxelles non vuole che il governo assegni le frequenze digitali migliori a Rai e Mediaset e mette in guardia l'Italia. Alle porte dell'estate, sono sempre più aggrovigliati i due nodi che il governo del cavaliere dovrà sciogliere quanto prima. Si tratta della procedura di assegnazione gratuita tramite beauty contest di 5 multiplex di frequenze digitali televisive e della vendita di altri MHz dello spettro elettromagnetico agli operatori telefonici per la banda larga mobile, che dovrebbe portare 2,4 miliardi nelle casse dello Stato. Se quest'ultima è sempre più in forse, stante la perdurante occupazione dei canali da parte delle televisioni locali che hanno spinto Telecom Italia & C a minacciare Palazzo Chigi di disertare in massa l'operazione, quella della concessione gratuita di canali è finita su un binario morto. Complice Bruxelles.[...]


  • Il Muro attorno al Digitale Terrestre

    Il Muro attorno al Digitale Terrestre

    Da un articolo di Stefano Feltri e Carlo Trecce su Il Fatto Quotidiano del 20/05/2011: Il ministro dello Sviluppo Paolo Romani sta costruendo un perfetto muro burocratico attorno al digitale terrestre. Scopo: evitare sorprese spiacevoli nell’assegnazione delle frequenze, meglio lasciare il potere tv diviso nelle stesse fette in cui è ripartito oggi. A Mediaset, ovviamente, […]


Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Web Magazine sul mondo della TV Digitale