166 Paesi nel mondo hanno scelto il digitale terrestre DVB-T o DVB-T2

mappa dvb-t

I servizi tv che sfruttano gli standard DVB della televisione digitale terrestre sono disponibili in tutti i continenti con oltre un miliardo di ricevitori DVB-T o DVB-T2 distribuiti.

Lo afferma il consorzio DVB in un comunicato. Gli standard per la tv satellitare digitale DVB-S e DVB-S2 sono utilizzati in quasi tutti i paesi del mondo. E anche lo standard via cavo, il DVB-C, è anche ampiamente utilizzato. Ben 166 paesi hanno già adottato o implementato lo standard DVB-T o il DVB-T2.

Secondo i dati forniti dal consorzio industriale composto da più di 270 membri, in Africa 52 Paesi su 59 utilizzano le tecnologie digitali DVB-T. In Asia 38 Paesi su 50 hanno adottato questi standard. In Cina viene usato lo standard DTMB. In Europa solo due Paesi, il Lietchestein e il principato di Monaco, sono indecisi se effettuare il passaggio definitivo al DVB-T.

Diversa è la situazione in Nord America dove per le trasmissioni tv del digitale terrestre è in vigore lo standard ATSC, e solo 8 Paesi nord americani su 41 hanno scelto il DVB-T. 8 Paesi dell’Oceania su 18 hanno adottato lo standard. In Sud America, dove è in uso lo stardard ISDB-T, solo 5 Paesi su 12 hanno scelto il DVB-T.

Fonte: dvb.org

Scritto da