Switch-off Puglia: 6 mln di euro di finanziamenti alle tv locali pugliesi

Sono 22 le emittenti televisive ammesse ai finanziamenti del bando della Regione Puglia destinato alle tv locali per il prossimo passaggio al digitale terrestre (previsto dal 18 maggio al 5 giugno). Le aziende proprietarie delle televisioni hanno progettato investimenti per oltre 14,3 milioni di euro per i quali riceveranno agevolazioni pubbliche per più di 6 milioni.

«Stiamo dando ossigeno alle tv locali – ha detto il presidente della Regione Puglia Nichi Vendola – perchè non muoiano fagocitate dalla crisi e dalle grandi televisioni. Non siamo disposti a rinunciare alle nostre emittenti perchè rappresentano l’essenza stessa della democrazia e non intendiamo permettere che siano strangolate dall’adeguamento alle nuove tecnologie. Ecco perchè abbiamo voluto accompagnarle in questo complesso passaggio dall’analogico al digitale. Ci aspettiamo che crescano migliorando trasmissioni e servizi ai cittadini e soprattutto dando occupazione».

L’importo degli investimenti che le imprese progettano di realizzare è strettamente legato alla potenza di trasmissione degli impianti, quindi più questa è alta, più cresce il valore massimo degli investimenti ammissibili. Questi possono essere compresi tra un minimo di 300mila euro e un massimo di 1,5milioni di euro. Le agevolazioni saranno concesse sotto forma di contributi in conto impianti e potranno essere del 35% dell’investimento per le medie imprese e del 45% delle piccole.

Grazie all’intervento, le Pmi proprietarie delle tv potranno passare alla tecnologia digitale acquistando macchinari, impianti e attrezzature varie, programmi informatici, brevetti, licenze, know-how, conoscenze tecniche non brevettate e servizi di consulenza, ma anche realizzare opere murarie. (Adnkronos)

Scritto da