Digitale terrestre Umbria: nei comuni del Trasimeno non si vede la Rai

Alcune centinaia di famiglie dei comuni dell’area del lago Trasimeno, in provincia di Perugia, non vedono da giorni il telegiornale regionale umbro e altri canali Rai sul digitale terrestre. A Magione il Comune, sollecitato dalla proteste dei cittadini privi dei canali pubblici, chiama i responsabili di RaiWay.

L’incontro, previsto per mercoledì prossimo 15 febbraio, alle ore 10, nella sede del Comune tra i responsabili di RayWay Umbria, la società che gestisce la rete di trasmissione del segnale della televisione pubblica, e i tecnici antennisti operanti nel territorio di Magione. Il disagio è forte per centinaia di famiglie «C’è una fascia di territorio esclusa dalla ricezione dei segnali Rai regionali – spiegano gli assessori comunali Giacomo Chiodini e Monica Paparelli –. Al momento vi sono alcune centinaia di famiglie che da Torricella a Panicarola, passando per San Feliciano, San Savino e Sant’Arcangelo, non riescono a vedere le trasmissioni diffuse dalla sede umbra della Rai, compreso il Tg regionale, oltre ad altri canali locali. Un disagio – concludono – a cui speriamo possa essere trovata una soluzione in tempi brevi, anche grazie ad una proficua collaborazione tra i tecnici Rai e i professionisti nell’installazione di antenne ed impianti radiotelevisivi del territorio».

Fonte: umbria24.it

Scritto da