Pronti, partenza…ops non funziona!

A poche ore dal fatidico switch-over, i centralini del numero verde del Ministero delle Comunicazioni, atto a dare delucidazioni sul nuovo sistema tv, sono andati in tilt a causa delle chiamate dei telespettatori. Le tre vecchie reti Rai del pacchetto statale sul digitale terrestre sono completamente sparite. I cittadini si sono giustamente adirati perchè pagano ogni anno un lauto canone Rai!

Dal Ministero arriva in fretta e furia la comunicazione che basta risintonizzare quella scatola con le lucine chiamata decoder, ma pare che il problema non si risolga così facilmente….

Il vero problema non constite nel fatto che gran parte dell’utenza televisiva della città di Torino non abbia potuto ricevere i canali Rai nelle ore successive al passaggio alla piattaforma digitale. La mancanza grave e consapevole è stata nella diffusione di informazione per i cittadini sul procedimento di transizione. Le scarse informazioni sull’uso degli apparecchi di decodifica e sulle modalità di passaggio da analogico a digitale hanno causato questa falsa partenza che in realtà tecnicamente non ha nulla da eccepire.

Paradossalmente, o forse no, il “consumatore” conosce a memoria i procedimenti tecnici di pagamento dei format e degli eventi dei canali Mediaset, grazie a una campagnia pubblicitaria imponente che è in moto da qualche anno.

Per riparare è intervenuta l’associazione per i consumatori Adiconsum che ha richiesto alla Regione Piemonte una campagnia informativa sul digitale terrestre attraverso opuscoli informativi. Forse, pianificando in maniera sociale l’evento, senza pensare solo ai profitti, si poteva fare meglio.

Fonte: CronacaQui

http://www.cronacaqui.it/news-centralini-intasati-il-digitale-terrestre-oscura-le-reti-rai–_22448.html

Scritto da