Tv Digital Divide - Articoli Postati nella Categoria " sanzioni Unione Europea "

  • Mediaset accende i canali sul Multiplex 3

    Dopo il via libera dell’Antitrust, del Ministero dello sviluppo e dell’Agcom, Mediaset ha accesso i primi canali tv sul multiplex 3 recentemente convertito in tecnica DVB-T dal DVB-H per la tv mobile. Da questa mattina sono partite le trasmissioni sulla frequenza 38 UHF (52 UHF in Sardegna, 24 UHF in Sicilia) e si possono riceve […]


  • Mediaset, ultimo via libera al quinto mux del digitale terrestre

    Mediaset ha ottenuto dell’Antitrust italiano l’ultimo via libera per l’accensione del quinto multiplex sulla piattaforma del digitale terrestre, nato dalla conversione in tecnica DVB-T di quello destinato al tv mobile in DVB-H, ormai in disuso. Con l’arrivo del nuovo anno, dopo l’ok del Ministero dell sviluppo economico e dell’Agcom nel giugno scorso, l’Autorità per la […]


  • Mediaset alla caccia del quinto multiplex del digitale terrestre

    Al di là della gara (impossibile) per le frequenze tv, il Biscione vuole mettere le mani sul quinto multiplex per il digitale terrestre. Una frequenza che in realtà già sfrutta ma solo in tecnica DVB-H, quella per la tv mobile ormai desueta, che ora si vorrebbe convertire ad uso televisivo. Elettronica Industriale, la società del […]


  • Frequenze tv, Sambuco: “la gara non è congelata”

    Nell’attuale momento di fermo democratico, controllato da insospettabili saggi, torna di moda, ma non troppo, il tema asta frequenze tv. Sull’argomento scottante e in odore di conflitto di interessi è ritornato infatti il Fatto Quotidiano con un articolo di Loris Mazzetti di mercoledì scorso. Il giornalista del quotidiano diretto da Antonio Padellaro ha affermato che […]


  • Asta Frequenze, col nuovo “non governo” gara in pericolo

    L’asta frequenze, in seguito alle funeste elezioni italiche, rischia di tornare in discussione. La gara per i mux nazionali indetta dal quasi ex ministro Passera del quasi ex governo Monti, e formulata dall’Agcom (in seguito ad una “non consultazione pubblica”), di fronte alle incerte decisioni dei  nuovi (e vecchi) schieramenti politici, dovrebbe avere l’appoggio del […]


  • Approvato il decreto fiscale, stop al Beauty Contest

    Il Beauty Contest è andato. Finito per sempre. Stamane l’aula del Senato ha dato la fiducia al governo sul decreto fiscale. Con 228 voti a favore, 29 contrari e 2 astenuti arriva infatti il disco verde definitivo al decreto con le semplificazioni fiscali, ma soprattutto viene annullato il concorso di bellezza che regalava le frequenze […]


  • Asta Frequenze: Commissione Ue approva la nuova gara

    La Commissione europea dà luce verde alla decisione del governo tecnico di cancellare il cosiddetto Beauty Contest per l’assegnazione delle frequenze tv, sostituendolo con un’asta onerosa. Lo dice in una nota il commissario Ue alla Concorrenza Joaquin Almunia aprendo la strada alla chiusura della procedura di infrazione aperta nei confronti dell’Italia nel 2006 a causa […]


  • Frequenze: il governo annulla il Beauty Contest. Asta entro 120 giorni

    Il Consiglio dei Ministri che si è riunito ieri intorno alle ore 17,45 a Palazzo Chigi, all’interno del disegno di legge di semplificazione fiscale in Parlamento, ha approvato la presentazione di un emendamento contenente le misure per l’annullamento della procedura di gara non competititva, nota come Beauty Contest, per l’uso efficiente e la valorizzazione economica dello […]



  • Asta frequenze tv: non arriva ancora l’ok dalla Commissione Europea

    La Commissione europea sta ancora valutando il piano italiano, redatto dal Ministero dello sviluppo, per indire un’asta per l’assegnazione delle frequenze del digitale terrestre e nega di avere già dato il via libera a tale operazione. «Non è stato dato alcun via libera a questo punto, a dispetto di quanto riportato da alcune fonti di […]


  • Frequenze tv: partono le trattative per la nuova asta

    L’asta delle frequenze tv s’ha da fare, se pur spacchettata e a breve termine. Lo ho dichiarato ieri il ministro Corrado Passera che ha definitivamente affossato il concorso di bellezza che avrebbe regalato i canali a Mediaset e Rai. L’annuncio della partenza della nuova gara che metterà in vendita i 6 multiplex a potenziali nuovi […]


  • Frequenze tv, Passera: “via il Beauty Contest, sarà un’asta a pacchetti”

    La Repubblica titola stamane in prima pagina la svolta del governo sull’assegnazione delle frequenze televisive. Il Beauty Contest sarà annullato e partirà un’asta onerosa a pacchetti (e probabilmente a basso costo), ha dichiarato il ministro dello sviluppo Corrado Passera. Nessuna frequenza tv in regalo per le televisioni nel contestatissimo concorso di bellezza. «Il beauty contest […]


  • Beauty Contest: Rai e Mediaset dribblano l’asta per le frequenze tv

    Per Rai e Mediaset la tribolata gara per le frequenze tv potrebbe divenire superflua. Secondo MF – Milano Finanza è in esame al governo un decreto di revisione del cosiddetto pacchetto frequenze telecom, che, tra le altre cose, razionalizza l’uso dello spettro elettromagnetico. La norma è prevista all’interno del decreto di recepimento delle direttive Ue […]



  • Beauty Contest, Mediaset medita il ritiro dalla gara per le frequenze

    90 giorni per pensare a una soluzione per il concorso di bellezza. Tre mesi per approntare le oppurtune modifiche al Beauty Contest, la gara non competititva, ora congelata dal Ministero dello sviluppo, che vorrebbe regalare 6 frequenze tv agli incumbent della tv italiana, sulla quale, tra l’altro, incombono un numero consistente di ricorsi. Ma mentre […]



  • Asta frequenze tv, lo spettro non vale zero

    Da un articolo di Carlo Cambini e Antonio Sassano del 10/01/2012 su lavoce.info: L’assegnazione delle frequenze continua a essere un tema caldo della politica italiana. Esiste già una soluzione europea, recepita da una proposta di emendamenti al Codice delle trasmissioni elettroniche. Prevede che i diritti d’uso delle frequenze siano cedibili, purché non siano stati originariamente […]


  • Asta Frequenze Tv o Beauty Contest? Pasticcio digitale in vista

    È nebbia fitta sul destino del Beauty Contest per l’assegnazione gratuita delle 6 frequenze della tv digitale terrestre. Secondo quanto risulta a MF – Milano Finanza la commissione, incaricata dal Ministero dello sviluppo per valutare le domande degli operatori tv nazionali in gara, non ha ancora ricevuto alcuna comunicazione da parte dell’esecutivo guidato da Mario […]


  • Beauty Contest: arriva lo stop per la cessione delle frequenze tv

    L’asta per le frequenze non si farà. Forse. Tra i corridoi del Ministero dello sviluppo si vocifera sempre più spesso che il governo Monti e il ministro Passera opteranno per mantenere il famigerato concorso di bellezza, che regalerà 6 multiplex agli operatori nazionali della televisione italiana, come Rai, Mediaset e TI Media. Gli uomini del […]


  • Beauty Contest: l’asta delle frequenze tv è ancora un miraggio

    Il concorso di bellezza del digitale terrestre è ancora in piedi. Vivo e vegeto il contestatissimo Beauty Contest, che andrà ad assegnare gratuitamente 6 multiplex agli operatori tv nazionali (Mediaset e Rai in primis), spicca ancora immacolato dalle pagine del sito Web del Ministero dello sviluppo economico. Lo fa notare oggi sulle colonne di La […]


Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com