Tv Digital Divide - Articoli Postati nella Categoria " divieto vendita frequenze "

  • Frequenze tv, Sambuco: “la gara non è congelata”

    Nell’attuale momento di fermo democratico, controllato da insospettabili saggi, torna di moda, ma non troppo, il tema asta frequenze tv. Sull’argomento scottante e in odore di conflitto di interessi è ritornato infatti il Fatto Quotidiano con un articolo di Loris Mazzetti di mercoledì scorso. Il giornalista del quotidiano diretto da Antonio Padellaro ha affermato che […]


  • Asta Frequenze, col nuovo “non governo” gara in pericolo

    L’asta frequenze, in seguito alle funeste elezioni italiche, rischia di tornare in discussione. La gara per i mux nazionali indetta dal quasi ex ministro Passera del quasi ex governo Monti, e formulata dall’Agcom (in seguito ad una “non consultazione pubblica”), di fronte alle incerte decisioni dei  nuovi (e vecchi) schieramenti politici, dovrebbe avere l’appoggio del […]



  • Asta frequenze tv, lo spettro non vale zero

    Da un articolo di Carlo Cambini e Antonio Sassano del 10/01/2012 su lavoce.info: L’assegnazione delle frequenze continua a essere un tema caldo della politica italiana. Esiste già una soluzione europea, recepita da una proposta di emendamenti al Codice delle trasmissioni elettroniche. Prevede che i diritti d’uso delle frequenze siano cedibili, purché non siano stati originariamente […]


  • Asta Frequenze Tv o Beauty Contest? Pasticcio digitale in vista

    È nebbia fitta sul destino del Beauty Contest per l’assegnazione gratuita delle 6 frequenze della tv digitale terrestre. Secondo quanto risulta a MF – Milano Finanza la commissione, incaricata dal Ministero dello sviluppo per valutare le domande degli operatori tv nazionali in gara, non ha ancora ricevuto alcuna comunicazione da parte dell’esecutivo guidato da Mario […]


  • Beauty Contest: arriva lo stop per la cessione delle frequenze tv

    L’asta per le frequenze non si farà. Forse. Tra i corridoi del Ministero dello sviluppo si vocifera sempre più spesso che il governo Monti e il ministro Passera opteranno per mantenere il famigerato concorso di bellezza, che regalerà 6 multiplex agli operatori nazionali della televisione italiana, come Rai, Mediaset e TI Media. Gli uomini del […]


Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com