Tv Digital Divide - Articoli Postati nella Categoria " divario digitale "

  • Regione Lazio: entro il 2015 banda larga nelle aree rurali

    Regione Lazio: entro il 2015 banda larga nelle aree rurali

    «Grazie a un Accordo di Programma stipulato dalla Regione Lazio e il ministero dello Sviluppo Economico sarà attuato entro il 2015 il potenziamento delle infrastrutture per la connettività a banda larga nelle aree rurali, con l’obiettivo di abbattere il divario digitale esistente, migliorare la competitività del sistema delle imprese e lo sviluppo economico e culturale […]


  • Agcom: italiani maniaci dei social network, ma Tv mezzo prevalente d’informazione

    Agcom: italiani maniaci dei social network, ma Tv mezzo prevalente d’informazione

    L'annuale Relazione dell'Agcom, redatta questa mattina a Montecitorio dal presidente Corrado Calabrò, presenta il solito quadro telecentrico del nostro sistema delle telecomunicazioni, che ha ancora troppa strada da percorrere nel 2011 per entrare nel mondo digitale della rete Internet. Il caso Italia evidenzia come sia ancora la televisione il veicolo di gran lunga prevalente per l’informazione: quasi il 90%; poi vengono i quotidiani col 61%; internet è per ora soltanto al 20%.[...]


  • Banda larga. Romani: “Unica rete in Italia e spazio alla concorrenza”

    Banda larga. Romani: “Unica rete in Italia e spazio alla concorrenza”

    ROMA (MF-DJ)–”Non si tratta assolutamente di una nazionalizzazione anche perche’ il 10 novembre del 2010 abbiamo firmato con Telecom Italia un memorandum of understanding dove c’e’ scritto che la societa’ pubblico-privata, Infraco, agisce secondo il principio di sussidiarieta’ e interviene con un’infrastruttura passiva. Lo Stato non si mette dunque a fare nessuna concorrenza alle aziende […]


  • Bernabè (Telecom Italia): “No alla banda larga di Stato”

    Bernabè (Telecom Italia): “No alla banda larga di Stato”

    No alla banda larga di Stato. Per il presidente di Telecom Italia, Franco Bernabé, un intervento diretto del pubblico porterebbe la situazione indietro di 15 anni al Ministero delle Poste e telecomunicazioni. «Da nessun’altra parte c’è un intervento diretto del pubblico. Ma se lo Stato vuole tornare ad essere imprenditore va benissimo: ha Infratel e lo faccia per conto suo», afferma Bernabé, in un colloquio con il ‘Corriere della Sera’.[...]


  • ONU: “Internet strumento indispensabile per i diritti umani”

    ONU: “Internet strumento indispensabile per i diritti umani”

    Internet è uno "strumento indispensabile" per i diritti umani: un report delle Nazioni Unite pubblicato venerdi esplora l'impatto delle connessioni online sullo sviluppo economico, sociale e civile. A partire dalle analisi di alcune questioni aperte: la gestione della privacy per gli utenti, gli attacchi informatici, la proprietà intellettuale, la chiusura improvvisa dei collegamenti in alcuni Stati, fino a poco tempo fa ritenuta impossibile. Il documento dell'Onu afferma che internet è diventato un mezzo chiave per l'esercizio del «diritto alla libertà di opinione e di espressione».[...]


  • Agenda Digitale per l’Italia fissa le tappe per lo sviluppo

    Agenda Digitale per l’Italia fissa le tappe per lo sviluppo

    Il 21 marzo a Milano si è svolto il primo convegno organizzato da agendadigitale.org per chiedere alla politica, ma anche ai cittadini, nuove idee e un piano per la diffusione delle nuove tecnologie di Internet nel paese Italia. Sono state presentate decine di proposte, che saranno esaminate da otto gruppi di lavoro. L’articolo di Claudio […]


  • I tre grandi ostacoli che bloccano Internet in Italia

    I tre grandi ostacoli che bloccano Internet in Italia

    Da un articolo di Juan Carlos De Martin del 30/12/2010 su lastampa.it: Il mattino del 1° gennaio 2011 l’Italia che naviga e innova in Rete si sveglierà un po’ più libera. Dando, infatti, seguito ad una promessa del ministro Maroni del novembre scorso, affiancata da molteplici iniziative sia della maggioranza sia delle opposizioni, il governo […]


  • Il Digital Divide frena l’economia italiana

    Il Digital Divide frena l’economia italiana

    Da un articolo di Luca De Biase su Il Sole 24 Ore del 24/12/2010: I dati OCSE dimostrano che quando crescono le connessioni veloci si ha uno sviluppo più rapido del paese. L’Italia è di certo un’espressione geografica. Festeggia i suoi 150 anni della sua forma politica. Ma non riesce ancora a definirsi dal punto […]



  • Banda larga: scoppia la guerra delle telcom

    Banda larga: scoppia la guerra delle telcom

    Mentre il mercato cerca con affanno di costruire un progetto concreto per lo sviluppo di un rete a fibra ottica di nuova generazione, che potrebbe risolvere il grave divario digitale che affligge il nostro paese, gli operatori del settore delle telecomunicazioni si danno battaglia a colpi di ribasso dei prezzi e mosse anti-concorrenziali. E mentre […]


  • Banda Larga: 13 milioni di famiglie italiane ancora prive d’accesso

    Banda Larga: 13 milioni di famiglie italiane ancora prive d’accesso

    In Italia sono ben 13 milioni le famiglie ancora prive di accesso a banda larga. Il quadro, riportato dagli studi nel primo trimestre del 2010 dell’Osservatorio Banda Larga, è veramente desolante e conferma che il nostro paese è contraddistinto da una pesante arretratezza infrastrutturale e da un basso livello di  analfabetizzazione informatica forse unico in […]


  • Banda Larga: le telcom investono, il governo no

    Banda Larga: le telcom investono, il governo no

    Secondo quanto è stato riportato  alla presentazione del Forum PA 2010 il 10 maggio scorso, negli ultimi cinque anni lo sviluppo della banda larga di soldi ne ha avuti molti: 1,3 miliardi di euro, ma tutti dalle regioni e dagli enti locali a macchia di leopardo, senza un minimo di coordinamento nazionale o di strategia. […]


  • UE: Wi-fi per tutti dalle frequenze liberate dal digitale terrestre

    UE: Wi-fi per tutti dalle frequenze liberate dal digitale terrestre

    Da un articolo di Tiziano Toniutti su repubblica.it: INTERNET nelle frequenze che furono della televisione analogica e della radio. Dopo il passaggio al digitale terrestre, questo potrebbe essere lo scenario proposto dall’Unione Europea agli Stati membri. Le frequenze liberate nella banda tra i 790-862 MHz potrebbero ospitare servizi di comunicazione elettronica. A regime, una mossa […]



  • Italia agli ultimi posti in Europa per banda larga e accesso al web

    Italia agli ultimi posti in Europa per banda larga e accesso al web

    L’utilizzo di computer e di internet continua ad aumentare ma nel settore delle nuove tecnologie l’Italia è ancora indietro. E per quanto riguarda la banda larga, il gap infrastrutturale con il resto d’Europa rimane ampio, con il nostro Paese al quartultimo posto. L’indagine Multiscopo condotta dall’Istat sugli “Aspetti della vita quotidiana” fotografa una realtà a […]


  • Commissione Europea: nel dividendo digitale spazio alla banda larga

    Commissione Europea: nel dividendo digitale spazio alla banda larga

    Bruxelles –  La Commissione Europea ha stilato una nota contenente gli interrogativi più  urgenti che riguardano la tv digitale terrestre e il conseguente riassetto delle frequenze tv, chiamato dividendo digitale. Il passaggio al digitale terrestre consentirà in tutti i paesi dell’Unione Europea una razionalizzazione della sezione dello spettro elettromagnetico dedicata alle frequenze televisive, che moltiplicherà […]


  • Banda larga, Italia al 38° posto nel mondo

    Banda larga, Italia al 38° posto nel mondo

    Il Broadband Quality Index, uno studio delle università di Oxford e di Oviedo, ha messo l’Italia al 38esimo posto nella classifica mondiale sulla qualità della banda larga (in testa ci sono Corea del Sud e Giappone). Su una scala di 100, il voto dato alla nostra connessione è stato 28,1, considerato «sufficiente» per i servizi […]


Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Web Magazine sul mondo della TV Digitale