Switch-off Napoli e Campania, problemi e successi

Siamo giunti al terzo giorno di lavori del passaggio al sistema digitale televisivo in Campania. Oggi saranno interessati alcuni comuni della provincia di Salerno. Ma cosa è accaduto all’utenza di Napoli, di Caserta e delle rispettive province successivamente allo switch-off? Secondo le notizie pervenute dai sondaggi del giornale “Il Mattino” si sono verificati i soliti disagi e disservizi che hanno fatto penare anche i cittadini del Lazio, del Piemonte, del Trentino, della Valle d’Aosta e della Sardegna, ma si sono registrate anche le prime note positive della transizione del digitale terrestre.

La città di Napoli alla fine della giornata di martedì 2 dicembre sembra avere riportato meno problemi rispetto alle altre grandi città coinvolte dal passaggio digitale. Si sono verificate meno zone d’ombra del segnale (dal ripetitore del Monte Faito) e una minore quantità di canali non ricevibili. Soliti problemi invece per la numerazione automatica LCN, dove i numeri dei canali nazionali sono stati spostati casualmente e confusi con quelli dei canali locali.

Gravi problemi di ricezione sono stati segnalati in provincia. Da Torre del Greco sono partite migliaia di chiamate ai numeri verdi di assistenza del ministero a causa dell’oscuramento dell’intero pacchetto di canali e in altri casi dei mux TIMB (Telecom Italia Media – La7) e Rete A. Stessi problemi risultano segnalati a San Giorgio a Cremano, Ercolano e Anacapri. Il mux DFree è invisibile a Pozzuoli. In provincia di Caserta (Sant’Angelo d’Alife) nessun canale è visibile. Alcuni paesi della provincia di Napoli che ricevono i segnali digitali dal ripetitore del Monte Faito sono completamente all’oscuro. Mentre la sintonizzazione dei canali locali risulta difficoltosa in tutta l’area raggiunta dallo switch-off.

Un altro problema è stato segnalato per quanto riguarda l’assistenza tecnica. Nonostante l’accordo stipulato in settembre tra la Regione Campania, il Corecom, il Ministero per le comunicazioni e le associazioni di categoria di tecnici e artigiani CNA e CLAAI sui prezzi calmierati degli interventi di assistenza sugli impianti tv, è stato riportato un rialzo eccessivo delle tariffe (da 200 a 380 euro) per le semplici operazioni di installazione di decoder e antenne.

18 thoughts on “Switch-off Napoli e Campania, problemi e successi

  1. io ricevevo perfettamente il mux mediaset, dopo lo switch off non più…abito a Fuorigrotta…sono l’unico con tale problema?

    1. Ciao pako,
      sono stati segnalati diversi problemi di ricezione dei segnali del dtt dai ripetitori del Monte Faito soprattutto. I canali generalisti di Mediaset (del mux 2) sono trasmessi anche dal ripetitore di Camaldoli ma con meno copertura secondo il sito di DGTVi. Se riesci a fare una sintonizzazione manuale col tuo decoder qui ci sono le caratteristiche tecniche per sintonizzare il multiplex 2 Mediaset ( Banda UHF Canale 56 – Frequenza 754 – Polarizzazione V – ripetitore Monte Faito) ( Banda UHF Canale 40 – Frequenza 626 – Polarizzazione V – ripetitore Camaldoli).

      1. Anche a me la stessa cosae da ieri rai 4 è inguardabbile, sto facendo delle prove con 2 antenne diverse è mi danno 2 risultati diversi

        1. Anche io abito a fuorigrotta e da quando c’è stato lo switch off i canali di mediaset premium (in particolare calcio e extra) sono praticamente inguardabili, e in alcuni momenti anche canale , rete 4 e italia 1 danno problemi!! Ma che voi sappiate, c’è possibilità di un migliorameno?

          1. Anche io abito a Fuorigrotta (zona stazione di campi flegrei) e dagli inizi di dicembre ho lo stesso problema con mediaset premium…L’ho scoperto con stupore tornando da Milano un fine settimana (ahimè lavoro lì se no sarei andato a alla riunione in piazza San Vitale anche io…).
            Prima di dicembre non avevo particolare problemi..mentre adesso l’unico canale che riesco a trovare nei vari tentativi di riceca è Mya+1,,,Vergognoso

  2. e chi lo sa?
    anche io sono di Fuorigrotta (zona fine Via Consalvo) ed entrambi i mux di mediaset sono invisibili, anche con la ricerca manuale la qualità del segnale è scadente ed il livello arriva circa al 50%.
    che vergona, rivoglio i soldi del decoder!

  3. Napoli Fuorigrotta – cap 80125 – antenna puntata verso il ripetitore dei camaldoli.

    dal 5 dicembre non rieco più a ricevere i canali premium calcio, steel+1 e disney channel+1 (che trasmettono sulla stessa frequenza) a causa, probabilmente, di un calo della potenza del segnale proveniente dal ripetitore dei camaldoli. Chiamando diverse volte il numero (a pagamento!) 199 303 404 di Mediaset Premium i vari operatori che mi hanno risposto hanno sempre cercato di addebitare ad un problema all’impianto d’antenna (che è perfetto e consente la visione di tutti i canali digitali, compresi gli altri di Mediaset Premium) o al decoder la mancata visione di Premium calcio. Tra l’altro molti parenti ed amici che abitano in zona hanno lo stesso problema. Io nel frattempo continuo a pagare l’abbonamento Easy Pay (22 € al mese) e non riesco più a vedere le partite della mia squadra del cuore (il Napoli). Se potete, tempestate di telefonate il call center di Mediaset Premium (anche se a pagamento) perchè più segnalazioni riceveranno e più è probabile che si muovano per fare qualcosa.E’ stato organizzata una riunione, una assemblea per il da farsi, il luogo del punto di ritrovo è sabato ore 11:00 a P.zza S. Vitale zona fuorigrotta…venite in massa.Saluti

    1. Dove erano le persone stamattina a piazza San Vitale…? Io c’ero, gli altri no…e intanto i canali di Premium Calcio continuano a non vedersi…

  4. Non sapevo della riunione altrimenti sarei venuta!!!
    Quindi da quello che leggo anche altre persone di fuorigrotta hanno lo stesso mio problema. Ma insomma cosa bisogna fare, sinceramente non lo so!!!

  5. urtroppo non tutti i decoder hanno la possibilità di fare la ricerca manuale, con l’I-CAN, ad esempio, non è possibile farla!!

  6. Buongiorno a tutti
    e Buon 2010.

    Sono appena rientrato il 1 Gennaio,
    Non sapevo della riunione a Fuorigrotta.
    Abito in Via Campegna, Napoli Fuorigrotta, al mio rientro con “stupore”
    Premium Calcio ed i programmi appartenenti al Ch 52 si vedevono…..
    in modo mediocre.
    Analizzando il segnale , mi sono reso conto che aveva una potenza del 35% ed un errore del 75% , molto critico.
    Infatti oggi il segnale è scomparso completamente, potenza 10%.
    Cari amici siamo punto e a capo.
    Mercoledi’ c’è la partita e credo che non vedrò nulla.
    Mi fate sapere se anche a voi succede la stessa cosa a Furigrotta ?
    Ho un’antenna centralizzata , proverò domani con un amplificatore
    da interno e vi farò sapere.
    Saluti

    1. io continuo a non vedere premium calcio e premium extra e credo che anche a me toccherà saltare la partita di mercoledi!!! E’ tutto così assurdo!!

  7. Antony a me succede la stessa identica cosa. Sono di Fuorigrotta e niente premium calcio, niente premium extra e mercoledi niente partita!!!

    1. Dal primo gennaio è entrata in vigore una legge (nell’articolo 140-bis del Codice del consumo del Decreto legislativo 6 settembre 2005, n. 206) che permette alle persone e alle associazioni di consumatori di unirsi e condurre azioni legali di class action contro i soprusi e le truffe perpetrate dalle aziende e dalle multinazionali. Un’azione legale collettiva permetterebbe in caso di vittoria in tribunale rimborsi e risarcimenti sui danni subiti.
      Nel frattempo per vedere la partita puoi affidarti a questi siti:
      http://www.rojadirecta.com/
      http://www.atdhe.net/
      http://www.calcion.altervista.org/
      http://livestreamtv.altervista.org/index.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.