Bike Channel e Reteconomy oscurati misteriosamente

bike-channel-reteconomy-skyBike Channel e Reteconomy sono scomparsi da giorni sulle piattaforme di Sky senza alcuna spiegazione. In realtà l’editore Cappiello, prorietario delle emittenti, non è riuscito a vendere i canali al gruppo Blue Financial Communication e si trova in una situazione di crisi finanziaria.

Il canale tv Reteconomy non si vede più da giorni. E il sito non è più aggiornato da inizio giugno. Il gruppo editoriale di Franco Cappiello, peraltro, controlla pure il canale tv Bike Channel: che da alcuni giorni non si vede più al 214 di Sky, dove compare la scritta «Scusate per l’interruzio­ne». Il sito web di Bike Chan­nel, anch’esso non aggiornato da un po’ di tempo, recita: «Ci scusiamo per il disagio. Stiamo lavorando per risolvere un problema tecnico. Torneremo visibili a breve». Il che, peraltro, risulta piuttosto grave: imperdonabile che un canale di ciclismo si fermi proprio durante il Tour de France 2019, ovvero l’appuntamento più importante dell’anno.

Se a tutto ciò sommiamo pure il fatto che ieri ai centralini della sede torinese di Reteconomy e a quelli della sede milanese di Bike Channel non rispondesse nessuno per tutto il pome­riggio, insomma, ci sono molti indizi a confermare un momento di difficoltà dell’azienda.

L’editore Cappiello, contattato telefonicamente, spiega di essere all’estero e che«stiamo cambiando il playout (ovvero, l’emissione del canale, ndr) e quindi ci sono questi problemi che contiamo di risolvere nel giro di qualche giorno. Dirò ai miei collaboratori di dare informazioni più chiare sui siti web». Anche perché, come raccontano da Sky, solo l’intervento di qualche uomo Comcast ha fatto comparire il cartello «Scusate l’interruzione» su Bike Channel, che altrimenti, da giorni, andrebbe in onda a nero. Va anche sottolineato come alcuni tecnici, contattati da ItaliaOggi , abbiano commentato che «per il cambio di emissione di un canale basta un click, e non ci vogliono certo dei giorni».

Vedremo come evolverà la situazione. Il gruppo Reteconomy, in realtà, ha subito anche uno scossone economico-finanziario: nel settembre del 2018, infatti, il polo Blue Financial Communication di Denis Masetti aveva perfezionato l’opzione di acquisto, esercitabile entro il 31 dicembre 2019, di tutta Reteconomy. Si è deciso, tuttavia, come confermato a ItaliaOggi dal gruppo Blue Financial Communication, di non esercitare l’opzione, comunicandolo all’editore Cappiello che si ritrova, quindi, ancora col suo 90% di Reteconomy srl (l’altro 10% è di Roberto Dossena).

Cappiello che solo nel maggio del 2018 si era caricato pure degli oneri dell’acquisto di Bike Channel, un punto di riferimento per gli appassionati di ciclismo, con eventi live, rubriche e programmi (tra i volti più noti Paolo Savoldelli, Filippa Lagerback e Justine Mattera) che coinvolgono e intercettano l’interesse di oltre 25 milioni di persone che ogni giorno scelgono la bici per muoversi, insieme alle società sportive e a tutta la filiera degli operatori.

Fonte: ItaliaOggi

seo sito web adv
Scritto da