Digitale terrestre Piemonte: niente tv nel Canavese. Il sindaco di Cuorgnè lancia la campagna #nonsivede

TorriCuorgnèCinque anni dopo, il digitale terrestre è ancora un’utopia per i cittadini del Canavese. In molti comuni montani piemontesi della val Gallenca (provincia di Torino) il segnale arriva a scatti. E spariscono continuamente i canali Rai e Mediaset, creando disagi alla popolazione.

A Cuorgnè il segnale è proprio sparito. Così il sindaco Giuseppe Pezzetto lancia la crociata «Non si vede» (con l’hastag twitter #nonsivede) per segnalare agli organi competenti il disservizio provocato dal digitale terrestre nella zona del Canavese.

«Il passaggio al digitale, ha portato si ad una maggior scelta di canali, ma se poi non si vedono o si vedono male, il risultato non è molto positivo, diciamo che abbiamo ampi margini di miglioramento» commenta Pezzetto. Il sindaco, per ottenere una mappatura puntuale delle zone in cui il segnale non arriva o arriva male, invita i residenti, tramite la campagna «Non si vede», a segnalare via email all’indirizzo staff@comune.cuorgne.to.it luogo (via e zona) e quali canali non si vedono o si vedono male.

«Siano essi Rai, Mediaset o altro – aggiunge il primo cittadino – l’importante è scrivere nell’oggetto della mail “Non si vede“».

Fonte: quotidianocanavese.it

Scritto da