Tv satellitare: Eutelsat supera la soglia dei 4.000 canali

Roma – Eutelsat Communications annuncia oggi di aver superato, alla fine del 2011, la soglia dei 4.000 canali TV trasmessi via satellite. Questo nuovo traguardo riflette un’ininterrotta crescita da tre decenni, a partire dai primi segnali TV trasmessi in Europa dalla flotta di Eutelsat, pioniere in materia di comunicazioni via satellite. La soglia dei 4.000 è stata raggiunta in occasione del lancio, sul satellite Atlantic Bird 7, nei 7° Ovest, del canale TV Rotana Cinema, dedicato ai film classici e contemporanei in lingua araba e ultimo nato del gruppo Rotana Entertainment.

Le posizioni orbitali video di Eutelsat continuano ad attrarre nuovi clienti: solo negli ultimi cinque anni il numero di canali TV è aumentato di oltre 2.000 unità. Va evidenziata in particolare la forte dinamicità dei mercati di Medio Oriente, Africa, Russia ed Europa centrale dove Eutelsat persegue una sostenuta politica di investimenti volta ad aumentare le risorse in orbita. Nel 2011 sono entrati in servizio i satelliti Atlantic Bird 7 nei 7° Ovest, per servire le abitazioni di Medio Oriente e Nord Africa, e W3C nei 16° Est, per le abitazioni dell’Europa centrale e delle isole di lingua francese dell’Oceano Indiano. L’anno prima, l’arrivo di W7, satellite di grande capacità, aveva più che raddoppiato le risorse nei 36° Est per la trasmissione in Russia e nell’Africa subsahariana.

Con lo spegnimento degli ultimi canali analogici alla fine del 2011, Eutelsat è oggi la prima delle grandi flotte ad esser passata del tutto al digitale. Ciò ha contribuito ad espandere e diversificare la televisione tematica e a far emergere la TV in HD. L’HDTV, offerta da Eutelsat sin dal 2005 nell’Europa occidentale, si è estesa a tutti i mercati del Gruppo e rappresenta attualmente il 7% di tutti i canali. I mercati della TV a pagamento e in chiaro continuano ad espandersi in parallelo. Il 60% dei canali Eutelsat sono di pay-TV e disponibili su oltre 40 piattaforme che servono i mercati di Europa, Russia, Medio Oriente e Africa. Il 40% sono free-to-air (FTA) e la maggior parte si concentra nella posizione premium Hot Bird di Eutelsat e nei 7° Est. (AGI)

Scritto da