Mediaset si aggrappa al digitale

Sono tempi difficili per Mediaset che in borsa ha imboccato una china calante, complici i risultati elettorali certo, ma a preoccupare gli investitori – attenti più ai numeri che alla politica – è il tema della pubblicità. Giuliano Andreani, numero uno della concessionaria Publitalia ’80, è tranquillo e vede una ripresa a breve, ma a fine aprile i dati non sono per nulla incoraggianti. Certo il gruppo raccoglie sempre il 62% degli investimenti in tv, ma si muove proprio come il mercato.

I canali generalisti perdono l’1,6% (-1,8% in tutto il settore). A salvare l’azienda di Cologno Monzese sono i canali digitali, pay e free, che hanno raccolto 38 milioni di euro (+39%). Disastrosi invece i conti della Rai che cede l’8% scendendo a 408 milioni, ma Viale Mazzini ha trasmesso solo 3,1 milioni di secondi di spot, contro i 4 milioni delle reti digitali di Mediaset e i 6,7 dell’analogico. (La Repubblica)

Scritto da