Digitale terrestre Firenze: pasticcio sui canali e sparisce la Rai

Da più di un mese nella piccola città di Londa in Valdisieve in provincia di Firenze sono scomparsi i canali della Rai. Forti le proteste dei cittadini. Ma nonostante le azioni dell’amministrazione comunale, che ha fatto più volte presente il problema al Ministero competente, e il soprallluogo dei tecnici di Rai Way, il disagio persiste. Ora i consiglieri della provincia di Firenze del Pd Stefano Prosperini e Piero Giunti in una domanda di attualità chiedono di conoscere quali sono gli interventi previsti per il ripristino del servizio pubblico tv.

La sparizione dei canali Rai è da attribuire ad un pacchiano errore del Ministero sull’assegnazione del canale 51 UHF ad una emittente locale, che ha letteralmente oscurato la televisione di Stato. Rai Way sembra abbia ha individuato alcune opzioni da adottare per superare il problema televisivo. «Ma tra le azioni riparatorie – spiega il consigliere Prosperini – solo quella che prevede l’assegnazione di una nuova frequenza alla Rai può garantire le trasmissioni alla popolazione di Londa, con l’obbligo di non assegnare il canale a nessuno nel prossimo futuro». In caso contrario i cittadini sarebbero costretti a fare delle modifiche agli impianti d’antenna o a trovare privatamente altre soluzioni, tutte a proprie spese. «Sarebbe inaccettabile – afferma il primo cittadini di Londa, Aleandro Murras –  che per rimediare ad un errore ministeriale nell’assegnazione delle frequenze, siano i cittadini a doversi accollare gli oneri economici». Giunti ha tenuto a precisare come «la trasmissione su tutto il territorio nazionale sia un obbligo sancito per la Rai nel contratto di servizio, e che pertanto l’attuale situazione priva gli abitanti di Londa di un loro diritto per il quale, tra l’altro, pagano il canone».

Fonte : La Nazione Firenze