Ricavi in ribasso per ProsiebenSat? Un assist per MFE (Mediaset)

Gli analisi delle maggiori banche d’affari e società di rating prevedono un andamento al ribasso dei ricavi di ProsiebenSat. La crisi del gruppo TV tedesco potrebbe trasformarsi in un’opportunità per MFE (Mediaset).

C’è una conditio sine qua non nella tregua a metà tra il gruppo media tedesco ProsiebenSat e il suo primo azionista (con circa il 26%) Mfe-MediaForEurope: il mantenimento della promessa fatta dal CEO Rainer Beaujean, alla vigilia dell’assemblea del 5 maggio, di raggiungere una crescita organica del 4-5%, con un aumento della generazione di cassa dell’8-10% nei prossimi 5 anni.

Il contesto di macroeconomico e la semestrale presentata a inizio agosto, con una revisione al ribasso della guidance su ricavi ed ebitda, spiega MF – Milano Finanza, non stanno però aiutando Beaujean a mantenere le promesse di maggio.

A mettere maggiore pressione al manager tedesco sono soprattutto gli analisti che coprono il titolo. Da tutti, o quasi, sono arrivate revisioni al ribasso di target price o di rating. L’ultimo in ordine cronologico è stato Credit Suisse, che ha abbassato il suo prezzo obiettivo da 8,7 euro a 7,29 euro, mentre Morgan Stanley l’ha tagliato da 10 euro a 8 euro e JPMorgan Chase & Co. da 22 a 20 euro. Non è andata meglio sui rating: Deutsche Bank Aktiengesellschaft ha tagliato da buy a hold, Goldman Sachs è passata da rating neutral a sell (e target price da 12,5 a 9 euro), mentre Berenberg ha abbassato il suo presso obiettivo da 14,9 euro a 13,6 euro e fissando un rating hold.

Le preoccupazioni degli analisti sono molteplici e spaziano dalla possibile riduzione dei ricavi pubblicitari fino alle attività di e-commerce. Inoltre le difficoltà maggiori per ProsiebenSat sarebbe la capacità di trasferire efficacemente i costi sugli utenti.

Se le previsioni degli analisti si realizzeranno, il CEO Beaujean dovrà rivedere le strategie del gruppo tedesco e potrebbe arrivare l’occasione giusta per MFE per costruire quel polo europeo della TV free da sempre escluso dell’operatore tv teutonico. 

Fonte: MF – Milano Finanza

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.