Disney+ arriva su Sky in Italia a marzo 2021. In arrivo anche Amazon?

sky disney+ accordo

Dopo Netflix nel marzo 2021 sbarca su Sky (e sul decoder Sky Q) anche l’app Disney+, la piattaforma online del brand di Topolino ricca di contenuti top. Maximo Ibarra (CEO di Sky Italia): «Noi parliamo con tutti». Possibile un accordo anche con Amazon Prime Video.

L’accordo tra i due colossi dell’intrattenimento (Disney e Sky) era già stato stipulato in epoca pre-Covid-19 (in marzo scorso) per i mercati UK e Irlanda, e comprende un deal pluriennale che integra l’app Disney+ sui decoder Sky Q e i suoi contenuti nell’offerta NOW TV.

Oggi direttamente dalle dichiarazioni di Maximo Ibarra, CEO di Sky, rilasciata in un’intervista al Corriere della Sera, è certo che Disney+ sbarcherà su Sky Italia nel mese di marzo 2021. Gli abbonati italiani di Sky potranno quindi fruire (con un’offerta speciale) del cataloghi MarvelStar Wars e anche di 21st Century Fox per fare un esempio.

Ibarra affrontando il tema OTT (Over The Top) ha dichiarato: «Ci sono due considerazioni. La prima riguarda i contenuti: diciamo che abbiamo visto che i clienti Sky non rinunciano a noi per spostarsi su una combinazione di OTT, ma la considerano complementare. Netflix e Amazon hanno un’offerta verticale: la prima focalizzata sulle serie TV, l’altra su serie TV e film, e se le confronti con l’offerta di Sky la sovrapposizione è molto limitata. L’OTT non sostituisce ma si aggiunge. È complementare, non alternativo».

L’ad di Sky apre infatti a tutti gli Over The Top: «Noi parliamo con tutti per definizione. Dopo Netflix, da marzo dell’anno prossimo avremmo Disney+. La logica di Sky è: “Tutto in un solo posto facile”. Questo significa non soltanto tutti i miei contenuti ma anche il meglio che arriva da terze parti. Essendo presenti in più Paesi abbiamo il vantaggio di poter offrire più territori geografici e questo negli accordi con gli OTT ha un peso specifico. È quello che facciamo già in casa con le serie Sky Originals: le giriamo in un Paese studiando le caratteristiche di quel mercato, ma poi le rendiamo disponibili anche negli altri paesi».

Capitolo diritti tv del calcio. «Ho visto che Amazon in Gran Bretagna ha preso i diritti per alcuni match della Premier League, in Germania alcune partite di Champions. – ha dichiarato Ibarra – Nella gara fatta dalla Bundesliga qualche settimana fa, però, i diritti li hanno presi Sky e DAZN. Amazon non si è presentato. C’è un orientamento verso il calcio, ma credo che questo avverrà con molta cautela e con un modello diverso».

Fonte: Il Corriere della Sera

seo sito web adv
Scritto da