Digitale terrestre Forlì: 10 giorni senza tv a Dovadola

assenza di segnaleSono numerosissimi i piccoli centri della provincia italiana che sono esclusi dai segnali della tv digitale terrestre. L’ultimo in ordine di apparizione mediatica è quello Dovadola, comune di quasi 1700 abitanti in provincia Forlì-Cesena in Emilia-Romagna, dove da più di 10 giorni sono misteriosamente scomparsi i canali Mediaset. Mentre quelli della Rai scompaiono periodicamente.

A quattro anni dall’arrivo del digitale terrestre, decine di persone, molte anziane, sono costrette a rimanere con il televisore spento in balia delle bizze di un segnale che non arriva. Sono tanti i cittadini che da tempo si lamentano, ma finora nessuna risposta.

«E’ da più di una settimana che non vedo un telegiornale – racconta il dovadolese Franco a romagnanoi.it -. L’altra sera la partita non l’ho potuta guardare: vedevo solo una tivù privata dove vendevano degli anelli. Sono andato a letto dalla disperazione. Arrivo a casa dal lavoro e mi ritrovo in un paese del terzo mondo dove non si vede nemmeno la televisione. In un paese che offre già poco, se ci tolgono anche quella, non ci resta che andare a dormire. Da dieci giorni non si vedono le reti di Mediaset e già era capitato per diverse settimane. Da quando c’è il digitale terrestre è tutto peggiorato e anche la Rai in alcune zone non si vede. Io non ho visto neanche una partita dei Mondiali e quest’estate il segnale è arrivato un po’ di più perché quando è brutto tempo si vede meglio».

«Più volte ci siamo rivolti al sindaco, agli amministratori e in Comune, ma non è mai arrivata una risposta. Sappiamo – continua Franco – che ci sono cose più importanti della televisione, ma basterebbe un intervento sul ripetitore. Mi chiedo anche perché un’associazione come la Pro loco, con gli incassi delle iniziative, non possa fare qualcosa a favore di tutti i cittadini anziché solo delle mangiate. Anni fa c’è stata un’iniziativa di questo tipo, con il contributo di tutti i dovadolesi, proprio per sistemare il ripetitore. La situazione forse migliorerebbe con un’antenna satellitare, ma non tutti i cittadini possono permettersi di spendere centinaia di euro per installarla. In alcune palazzine, vicino alla roccaccia, le antenne satellitari ci sono, ma ci sono anche tanti anziani che restano ancora con il televisore spento».

Dovadola non è l’unico Comune del forlivese dove il digitale terrestre ha portato solo disagio: anche a Tredozio, nel territorio di Galeata e a macchia di leopardo in tanti altri paesi per centinaia di persone, almeno 1500, non c’è la copertura del segnale Rai, la televisione pubblica, sostenuta dal canone pagato da tutti. Tanto è vero che nel dicembre 2013 i sindaci di Tredozio, di Dovadola e di Galeata avevano inviato una lettera alla Prefettura di Forlì-Cesena e al Ministero dello Sviluppo Economico e Comunicazioni per sollecitare una soluzione per il disservizio. Da allora, però, nulla è cambiato.

Fonte: romagnanoi.it

Scritto da