Tv Digital Divide - Articoli Postati nella Categoria " consiglio agcom "

  • Agcom: adeguare norme mercato tv all’era della convergenza

    L’Autorità per le garanzie nelle Comunicazioni ha chiuso l’indagine conoscitiva sulla “Televisione 2.0 nell’era della convergenza”. E ne ha tratto la logica conclusione che è necessario adeguare le norme che regolamentano il settore tv al mercato in evoluzione e ai nuovi servizi offerti via Internet. L’Agcom ha deciso anche di avviare una specifica indagine conoscitiva […]


  • Mediaset accende i canali sul Multiplex 3

    Dopo il via libera dell’Antitrust, del Ministero dello sviluppo e dell’Agcom, Mediaset ha accesso i primi canali tv sul multiplex 3 recentemente convertito in tecnica DVB-T dal DVB-H per la tv mobile. Da questa mattina sono partite le trasmissioni sulla frequenza 38 UHF (52 UHF in Sardegna, 24 UHF in Sicilia) e si possono riceve […]


  • Mediaset, ultimo via libera al quinto mux del digitale terrestre

    Mediaset ha ottenuto dell’Antitrust italiano l’ultimo via libera per l’accensione del quinto multiplex sulla piattaforma del digitale terrestre, nato dalla conversione in tecnica DVB-T di quello destinato al tv mobile in DVB-H, ormai in disuso. Con l’arrivo del nuovo anno, dopo l’ok del Ministero dell sviluppo economico e dell’Agcom nel giugno scorso, l’Autorità per la […]


  • Mediaset alla caccia del quinto multiplex del digitale terrestre

    Al di là della gara (impossibile) per le frequenze tv, il Biscione vuole mettere le mani sul quinto multiplex per il digitale terrestre. Una frequenza che in realtà già sfrutta ma solo in tecnica DVB-H, quella per la tv mobile ormai desueta, che ora si vorrebbe convertire ad uso televisivo. Elettronica Industriale, la società del […]


  • Agcom, e lottizzazione sia… Authority ancora in mano ai partiti

    Il grottesco voto segreto per le nomine delle Authority, andato in scena ieri in Parlamento e in Senato, ha ribadito ancora una volta quanto i partiti politici e il governo non abbiano nessuna intenzione di riformare il sistema italiano malato, zoppicante e corrotto. Un sistema che ha inscenato sempre ieri l’ennesimo salvataggio di un senatore, Sergio […]



  • Agcom, dal Web spunta il candidato «tecnico»

    Secondo Massimo Sideri (Il Corriere della Sera), per la prima volta in Italia pare che si stia svolgendo una vera e propria campagna su Twitter e nella bloggosfera per la presidenza di un’Authority. Una candidatura quasi dal basso (ma non troppo) che potrebbe rivelarsi un passo avanti verso la trasparenza, quale che sia la preferenza […]


  • Frequenze tv: la nuova asta è a rischio flop

    Dal Beauty Contest al flop contest. E’ stato il cavallo di battaglia del Pd per intere settimane e un modo per tenere sotto scacco Silvio Berlusconi, ma ora la trasformazione dell’assegnazione gratuita delle frequenze tv in asta a pagamento rischia seriamente il fiasco. Lo dicono i tempi che, come si legge in un articolo di […]


  • Rinnovo Agcom, pronto emendamento “anti-lottizzazione”

    Secondo indiscrezioni raccolte dal Corriere delle Comunicazioni, le nomine dei quattro commissari e del nuovo presidente dell’Agcom sono fissate per il 22 maggio. E’ possibile, anche se sembra una previsione un pò ottimistica. Le nuove norme sulla composizione e sulle modalità di nomina dei commissari sono contenute nel Dl “Salva Italia”, che deve ancora passare […]



  • Agcom, la preda per controllare la tv (e l’asta per le frequenze)

    Da un articolo di Carlo Tecce sul Fatto Quotidiano del 22 aprile 2012: La rabbia di Mediaset contro l’abolizione del beauty contest, la gara gratuita per le frequenze televisive, si è raffreddata quando il presidente Fedele Confalonieri ha fatto il ragionamento più semplice: «Aspettiamo le regole che scriverà l’Autorità di garanzia per le comunicazioni, poi […]


Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com