DAZN avvisa gli utenti: “vietato condividere la password”

dazn

DAZN con un messaggio via email sta avvisando tutti i suoi abbonati che non è consentito condividere le password e i dati d’accesso con altri utenti.

Per questa stagione è più o meno tollerata, ma DAZN con un’email sta avvertendo gli utenti che la condivisione degli accessi  dell’abbonamento non sarà più concessa dal prossimo anno. E ribadisce che anche per questa stagione sportiva non è consentito condividere le password con altri utenti.

Il testo della missiva inviato agli abbonati da DAZN:

«Ciao XXX, ti scriviamo per ricordarti le Condizioni di Utilizzo del nostro servizio per quanto riguarda l’uso degli account DAZN. Vogliamo ricordarti che è contrario alle nostre Condizioni di Utilizzo condividere i tuoi dati di accesso con chiunque altro».

«Se pensi che qualcuno abbia potuto utilizzare la tua password, ti consigliamo di reimpostarla accedendo alla sezione “Dati personali” all’interno dell’ area “Il Mio Account” sul sito DAZN.com».

Il problema della concurrency, cioè la visione in contemporanea di un evento sportivo su due dispositivi con lo stesso account, è un tema scottante per l’OTT inglese. Secondo DAZN infatti l’uso illegale del servizio fuori dal contesto familiare contribuisce al 20% di media sull’utilizzo fraudolento riscontrato sulla piattaforma. Che tradotto significa che agli attuali 1,9 milioni di abbonati  stimati mancano a DAZN circa 400-500 mila clienti.

Dalla prossima stagione comunque cambierà tutto. Saranno introdotte diverse modalità di abbonamento per le famiglie e per l’utilizzo individuale, ha dichiarato qualche tempo fa Veronica Diquattro (Chief Revenue Officer di DAZN Europe). L’offerta individuale quindi sarà limitata al doppio uso dello streaming solo dallo stesso indirizzo IP. Mentre l’abbonamento per famiglia sarà accessibile nella visione contemporanea con più dispositivi fuori dalle mura di casa, ma sarà logicamente più costoso. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.