Come scegliere le dimensioni ideali della TV

dimensioni tv
Quando si acquista un nuovo televisore, il numero di pollici è sempre uno dei fattori che si tengono maggiormente in considerazione, specie in un’epoca come questa in cui i televisori grandi sono sempre più diffusi. Si tratta, però, di un dato che deve necessariamente fare i conti con le dimensioni dello spazio in cui il televisore troverà collocazione, il che richiede attenti calcoli per capire esattamente quale TV fa al caso nostro, quali siano le dimensioni ideali della TV per la nostra stanza. Abbiamo voluto vederci chiaro – è proprio il caso di dirlo – e in questo articolo vi racconteremo quello che abbiamo scoperto, ossia: quali sono gli aspetti che dovete considerare quando scegliete le dimensioni del vostro nuovo televisore.

Pollici e metri quadri

Assunto che i metri quadri della stanza non possono essere modificati, dovete per forza di cose concentrarvi sulla grandezza della TV. La prima cosa da sapere è che questa dimensione non viene calcolata, come invece probabilmente state facendo voi rispetto allo spazio a vostra disposizione, in base a larghezza e altezza, ma in base alla diagonale dello schermo. Cosa significa questo? Che una TV da 22 pollici non occupa, in larghezza, proprio 22 pollici, ma qualcosa in meno. Ad esempio, se avete una nicchia larga 20 pollici, una TV da 22 dovrebbe tranquillamente entrarci.

Il consiglio, in linea generale, è che anche se quando si guardano i nuovi televisori è sempre la diagonale ad essere messa molto in evidenza, bisogna stare con gli occhi aperti e andare a cercare le dimensioni tradizionali, cioè altezza, larghezza e profondità, che sono quelle che poi conteranno effettivamente sulla scelta, specie se avete uno spazio ristretto. Ma c’è una formula che ci permetta di calcolare esattamente la dimensione ottimale in base ai metri quadri della stanza? Ebbene sì: calcolate la distanza tra dove tendenzialmente siete seduti e quella del posto in cui volete posizionare il televisore, convertitelo in inch e dividete per due.

Parliamo di risoluzione

Un altro aspetto che solitamente sfugge è il rapporto tra la distanza della TV, cioè a quale distanza volete guardarla (il che solitamente coincide con la distanza dal divano) e la risoluzione. Maggiore è la risoluzione, più vicino potrete sedervi. Quindi, se prevedete di posizionare il televisore vicino a dove sarete seduti, orientatevi verso un 4K o comunque un altro modello ad alta definizione. Questo incide anche sulle dimensioni: potendovi sedere vicini, c’è davvero bisogno di un modello molto grande? No, esatto.

Questo dato è da bilanciare anche con un altro, ossia che l’importanza della risoluzione cresce al crescere dei pollici. Più è grande il televisore, dunque, maggiore dovrà essere la risoluzione. In linea generale, sopra i 50 pollici è consigliato non andare al di sotto delle qualità Full HD o 4K. Insomma, da un lato, se metterete il televisore molto vicino al divano, non avete bisogno di un televisore molto grande, mentre avete sicuramente bisogno di una migliore definizione al fine di non vedere la pixelatura. Dall’altro, più è grande il televisore, maggiore dovrà essere la risoluzione.

posizione tv

Pensare prima alla posizione della TV

Apparentemente ne abbiamo appena parlato, ma in realtà c’è ancora molto da dire. Per prima cosa: c’è margine di movimento rispetto a poltrone, divani e in generale mobili della stanza? E poi, il televisore andrà fissato al muro, o sarà posizionato su un mobile? Attenzione, perché gli accessori per il fissaggio a muro, usualmente, riducono ulteriormente la distanza tra il televisore e gli occhi, dal momento che occupano un certo spazio. D’altro canto, appendere il televisore al muro significa poterlo posizionare a un’altezza ottimale, e quindi poter risparmiare un po’ sulle dimensioni.

A proposito di questo: si tratta di un dato che, come avrete potuto notare, assume che si guardi il televisore tenendo gli occhi paralleli allo schermo. Ma quando in una stanza ci sono più persone, inevitabilmente qualcuno dovrà stare sui lati. Ed ecco che diventa importante anche l’angolo di visione. Idealmente, l’angolo non dovrebbe mai superare i 40 gradi, ma al di là di questo dato, se il vostro divano è molto affollato, o se per esempio state acquistando il televisore per guardare la partita con gli amici, è bene orientarvi su una risoluzione 4K, l’unica a garantire un angolo di visione ottimale.

seo sito web adv
Scritto da