Tv Digital Divide - Articoli Postati nella Categoria " corrado calabrò "

  • Calabrò (Agcom): “In Italia il traino per la tv è il digitale”

    Calabrò (Agcom): “In Italia il traino per la tv è il digitale”

    MILANO (MF-DJ)–”Stranamente la tv cresce in tutta Europa. Per la verita’ in Italia aumenta la televisione generalista, altrove in Gran Bretagna e in Germania, aumenta il fatturato la televisione on demand. Da noi il traino e’ la moltiplicazione dei canali digitali anche se non ancora cosi’ specializzati come in altri paesi”. Lo ha affermato Corrado […]


  • Asta LTE. La Russa: “trovato l’accordo per le frequenze della Difesa”

    Asta LTE. La Russa: “trovato l’accordo per le frequenze della Difesa”

    ROMA (MF-DJ) – «L’accordo è stato trovato». Lo annuncia al termine del comitato dei ministri Ignazio La Russa, ministro della Difesa, aggiungendo che «stanno redigendo il testo definitivo, che andrà poi firmato». «Noi come Ministero della Difesa - spiega La Russa - abbiamo dato piena disponibilità offrendo le frequenze» ma precisa che «abbiamo conservato di comune accordo quelle indispensabili per le funzioni della Difesa».


  • Agcom: italiani maniaci dei social network, ma Tv mezzo prevalente d’informazione

    Agcom: italiani maniaci dei social network, ma Tv mezzo prevalente d’informazione

    L'annuale Relazione dell'Agcom, redatta questa mattina a Montecitorio dal presidente Corrado Calabrò, presenta il solito quadro telecentrico del nostro sistema delle telecomunicazioni, che ha ancora troppa strada da percorrere nel 2011 per entrare nel mondo digitale della rete Internet. Il caso Italia evidenzia come sia ancora la televisione il veicolo di gran lunga prevalente per l’informazione: quasi il 90%; poi vengono i quotidiani col 61%; internet è per ora soltanto al 20%.[...]


  • La calda estate del concorso di bellezza del digitale terrestre

    La calda estate del concorso di bellezza del digitale terrestre

    Bruxelles non vuole che il governo assegni le frequenze digitali migliori a Rai e Mediaset e mette in guardia l'Italia. Alle porte dell'estate, sono sempre più aggrovigliati i due nodi che il governo del cavaliere dovrà sciogliere quanto prima. Si tratta della procedura di assegnazione gratuita tramite beauty contest di 5 multiplex di frequenze digitali televisive e della vendita di altri MHz dello spettro elettromagnetico agli operatori telefonici per la banda larga mobile, che dovrebbe portare 2,4 miliardi nelle casse dello Stato. Se quest'ultima è sempre più in forse, stante la perdurante occupazione dei canali da parte delle televisioni locali che hanno spinto Telecom Italia & C a minacciare Palazzo Chigi di disertare in massa l'operazione, quella della concessione gratuita di canali è finita su un binario morto. Complice Bruxelles.[...]


  • Calabrò (Agcom): “Internet crea lavoro, ma in Italia è sottovalutato”

    Calabrò (Agcom): “Internet crea lavoro, ma in Italia è sottovalutato”

    Internet è l’infrastruttura portante della rivoluzione digitale che sta cambiando il mondo intero. L’esplosione della Net Economy, la nascita di nuovi modelli economici e nuove forme di tutela dei diritti d’autore, le rivolte del Medio Oriente sono solo alcune delle varie forme del cambiamento in atto. In Italia però in pochi si accorgono delle potenzialità […]


  • Corecom Umbria: “non siamo pronti al passaggio al Digitale Terrestre nel 2011”

    Corecom Umbria: “non siamo pronti al passaggio al Digitale Terrestre nel 2011”

    (ANSA) – PERUGIA, 25 MAG – Il presidente del Corecom (Comitato regionale per le comunicazioni) dell’Umbria, Mario Capanna, ha inviato una lettera al ministro dello Sviluppo economico, Paolo Romani, e al presidente dell’Agcom, Corrado Calabrò, per avere indicazioni “precise e urgenti” in merito al passaggio dal sistema televisivo analogico a quello digitale terrestre. Nella missiva, […]



  • Agcom vara le nuove regole per le reti NGN

    Agcom vara le nuove regole per le reti NGN

    Il Consiglio dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, presieduto da Corrado Calabrò, ha approvato all’unanimità, lo schema di regolamento relativo ai servizi di accesso alle reti di nuova generazione (NGN). La decisione fa seguito all’esito dell’approfondito confronto con il mercato sul precedente schema di provvedimento, approvato con delibera 1/11/CONS. Il testo del provvedimento verrà ora […]


  • Agcom multa i TG per l’invasione tv di Berlusconi

    Agcom multa i TG per l’invasione tv di Berlusconi

    L’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni interviene contro le apparizioni di Berlusconi in tv del 20 maggio: sanzioni per un totale di 800mila euro. Mediaset replica: “allibiti”. Le multe ammontano a 258.230 euro per Tg4 e Tg1, sanzione massima prevista dalla legge, in quanto recidivi, e 100 mila euro ciascuno a Tg2, Tg5 e Studio […]


  • Calabrò (Agcom): “Asta LTE consoliderà leadership europea banda larga mobile”

    Calabrò (Agcom): “Asta LTE consoliderà leadership europea banda larga mobile”

    ROMA (MF-DJ)–”Questa asta, senza precedenti, consentira’ all’Italia di consolidare la leadership europea nella larga banda mobile mettendo a disposizione degli operatori un’ampia dotazione di risorse e di rispondere cosi’ alla necessita’, gia’ manifestatasi, di una maggiore capacita’ di banda per le attuali reti mobili a causa dell’enorme successo dei nuovi servizi derivanti dalla diffusione di […]


  • Asta LTE: Agcom approva le procedure della gara per la banda larga mobile

    Asta LTE: Agcom approva le procedure della gara per la banda larga mobile

    L’Autorità Garante per le comunicazioni ha approvato oggi il provvedimento che definisce regole e procedure per l’assegnazione delle frequenze del cosidetto dividendo digitale esterno, ora occupato dalle tv locali sul digitale terrestre, e delle altre frequenze disponibili per l’asta per le reti mobili a banda larga (delibera n. 127/11/CONS del 23 marzo 2011). Secondo Corrado […]


  • Agcom: regole anti digital divide per la gara per la banda larga mobile

    Agcom: regole anti digital divide per la gara per la banda larga mobile

    Da un articolo di Daniele Lepido su Il Sole 24 Ore del 24/03/2011: La “fame” di banda larga degli operatori di telefonia mobile – complice una rete che scricchiola sotto i copli di “chiavette” e “smartphone” – potrebbe essere finalmente placata. Arrivano le regole per l’asta delle nuove frequenze da dedicare ai cellulari del futuro, […]




  • Italia leader nella diffusione di smartphone, ultimo per la Banda Larga

    Italia leader nella diffusione di smartphone, ultimo per la Banda Larga

    Dal comunicato del 06/12/2010 dell’Autorità Garante per le comunicazioni: Primo Paese per l’utilizzo dei social network. Leader mondiale per la diffusione degli smartphone e per l’utilizzo di mp3 e iPod. Maglia rosa per i prezzi della telefonia mobile. Sono alcuni dei dati riferiti all’Italia contenuti nel Rapporto di OFCOM, International Communications Market Report, diffuso nei […]



  • Affonda il Comitato per lo sviluppo della rete NGN in fibra ottica

    Affonda il Comitato per lo sviluppo della rete NGN in fibra ottica

    Da un articolo di Sara Bennewitz su la Repubblica del 15/09/2010: MILANO – Gli operatori alternativi azzoppano il Comitato per la rete di nuova generazione. La maggior parte dei suoi membri ha abbandonato il Comitato che nella riunione di oggi dovrà, per forza di cose, rimettere il suo traballante mandato nelle mani dell´Autorità garante per […]


  • La guerra della rete hi-tech

    La guerra della rete hi-tech

    Da un articolo di Daniele Lepido su ilsole24ore.com: MILANO – La rete di nuova generazione che (forse) verrà, la famosa Ngn (Next generation network), oppone ancora una volta Telecom Italia agli operatori alternativi. Lo scontro questa volta è sulla bozza relativa al primo quadro regolatorio messo a punto dal Comitato per l’Ngn dell’Agcom, un documento […]



  • Agcom vara la numerazione automatica LCN dei canali del digitale terrestre

    Agcom vara la numerazione automatica LCN dei canali del digitale terrestre

    Comunicato Stampa Agcom (15/07/2010): Il Consiglio dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni presieduto da Corrado Calabrò ha formalizzato oggi la decisione assunta nella riunione dell’8 luglio sul piano di numerazione automatica dei canali (LCN) della televisione digitale terrestre. Il piano, che ha valenza su tutto il territorio nazionale, e comporta l’individuazione di un range di […]


Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Web Magazine sul mondo della TV Digitale