Reteconomy sbarca sul canale 260 del digitale terrestre

Reteconomy raddoppia la sua presenza in tv sbarcando in chiaro sul canale 260 del digitale terrestre. L’emittente trasmessa anche su Sky (canale 512), è ora veicolata sul mux Rete Capri, da oggi si arricchisce da oggi di nuovi programmi e iniziative multimediali.

Dopo alcuni timidi test nei mesi scorsi sul digitale terrestre, arriva l’esordio del canale Reteconomy, la piattaforma multicanale dedicata al mondo dell’economia e del business. Un’evoluzione voluta e promossa dalla nuova proprietà e management di Reteconomy, guidata dall’editore Franco Cappiello, che ha deciso di ampliare la piattaforma televisiva a nuovi ambiti e aree tematiche, che comprendono anche approfondimenti nell’ambito delle scienze, delle tecnologie e del terzo settore, che prossimamente si affiancheranno a nuovi format dedicati all’area Education.

Un arricchimento dell’audience che permetterà a Reteconomy di affermarsi come una distintiva offerta multitarget, in grado di interessare un pubblico allargato, sia di appassionati dei temi affrontati, sia per le imprese, gli enti e gli operatori dei diversi settori dell’economia e del tessuto sociale rilevanti per il nostro Paese.

Un importante impulso allo sviluppo della rete sarà rappresentato dalla presenza di programmi e progetti dedicati alla divulgazione economico-finanziaria e alla diffusione di conoscenze in vari ambiti, oltre a nuovi servizi di TV Edutainment per intercettare gli interessi del mondo accademico, studenti e centri di specializzazione e ricerca.

«Reteconomy rappresenta un esempio innovativo di content factory e media company con un posizionamento unico e distintivo nel panorama multimediale nazionale: è l’unica televisione italiana dedicata interamente al mondo dell’economia e del knowledge – commenta l’Ing. Franco Cappiello -. Reteconomy non è solo un canale televisivo multipiattaforma, con un’offerta ampia, disponibile per tutti, ma è anche un riferimento autorevole e di servizio pubblico che assicura da sempre un’informazione economica libera ed indipendente. Grazie all’estensione sul digitale terrestre – sottolinea l’Ing. Cappiello – ci poniamo l’obiettivo di rafforzare il nostro posizionamento nel mercato televisivo su target complementari e di raggiungere audience sempre maggiori, che stimiamo in 300.000 persone al giorno. Spazio quindi agli oltre 30 format già in onda che diventeranno sempre più crossmediali e fruibili su mobile, e soprattutto a nuovi format e servizi di formazione su tv e web rivolti ai tanti professionisti e operatori in aree di grande rilievo per l’Italia, che vanno dalla ricerca scientifica, alla sostenibilità, alla cultura e alla formazione, senza dimenticare il focus su economia, business e mondo delle imprese».

La raccolta pubblicitaria di Reteconomy, sia per il nuovo canale 260 del digitale terrestre che per canale 512 di Sky, è affidata alla concessionaria Picasso Consulting.

Fonte: pubblcitaitalia.it

Scritto da