Sky vs Mediaset Premium, la guerra della pay-tv si fa low cost

sky mediaset premiumSky e Mediaset Premium lanciano offerte commerciali a prezzi stracciati da 9 e 10 euro al mese nel tentativo di aumentare un parco abbonati che non cresce più.

La pay-tv ricorrono alle strategie low cost per arginare l’emorragia di abbonati. Sky è ferma alla soglia dei 4,78 milioni di clienti. Mediaset Premium da anni non si scosta da quota 2 milioni: in realtà a fine estate era scesa a 1,6-1,7 milioni salvo recuperare poi in autunno e tornare a 1,9 mi­lioni. Il mercato italiano da anni è bloccato sulla soglia dei 7 milioni di clienti disposti a spendere per contenuti tv esclusivi e di qualità. Nonostante il target previsto totale di 9-10 milioni di abbonati che oramai pare irraggiungibile.

Per questo motivo i due principali e unici broadcaster pay-tv tradizionali si battono da tempo per sottrarsi l’un l’altro gli abbonati con una concorrenza diretta. Clienti spesso mossi dalle offerte in esclusiva di sport e soprattutto di calcio. Una modalità che i due competitor stanno sperimentando è l’abbassamento dei prezzi dei pacchetti televisivi (almeno nelle offerte iniziali). Questa politica va avanti da anni e ora si è trasformata in una vera e propria guerra del low cost. Anche perché nel frattempo è sbarcato in Italia l’Over The Top Netflix, il cui prezzo d’ingresso è già low cost (senza contenuti sportivi).

Mediaset Premium da tempo ha abbassato sensibilmente il costo degli abbonamenti, ora è in promozione con un’offerta base a 10 euro al mese (solo ci­nema e serie tv). Il conto sale a 19,90 euro per il pacchetto che comprende anche il calcio di Serie A e la Champions League (con uno sconto vicino al 45% rispet­to al prezzo precedente, 36 euro al mese).

Sky Italia, dal canto suo, ha appena lanciato una nuova offerta a tempo a 9 euro per sei settimane (la pay di Rupert Murdoch fattura a 4 settimane, non più a un me­se) che comprende i principali pacchetti, calcio escluso, con l’installazione della parabola compresa nel prezzo a fronte del versamento di una cauzio­ne. Ovviamente, poi, terminato il periodo d’offerta il prezzo lie­vita a 21,90 e 29,90 euro in base al pacchetto prescelto.

Il tutto in attesa di capire quale sarà il destino di Premium e se Mediaset raggiungerà davvero un accordo transattivo con Vi­vendi, magari passando dalla piattaforma di TIMVision e dalla joint venture con Canal+, accan­tonando la causa in tribunale.

Fonte: MF

Scritto da