Canone Rai in bolletta è un flop. Mise smentisce: pagato dal 90% dei clienti Enel

canone rai bolletta elettrica

ItaliaOggi: Canone Rai in bolletta un flop. Il Mise smentisce: abbonamento tv pagato dal 90% dei clienti Enel.

Secondo un articolo pubblicato sul quotidiano ItaliaOggi, più della metà degli italiani si è rifiutata di pagare il canone Rai, versando solo l’importo relativo ai consumi elettrici. A comunicare la notizia all’Agenzia delle Entrate sono state le società elettriche secondo cui l’evasione più propriamente l’insolvenza, ha raggiunto punte del 60% al Sud mentre al Nord i valori medi, non superano il 50%.

Il Ministero dello Sviluppo Economico si è affrettato a negare i numeri pubblicati dalla stampa. Il Mise ha dichiarato in una nota che «solo a fine settembre le Entrate riceveranno dalle compagnie elettriche i numeri ufficiali relativi al pagamento del canone Rai nei primi due mesi e potrà fare un primo consuntivo attendibile dell’operazione». Anzi il Ministero ha sottolineato che «i dati sul pagamento del canone tv riferiti da all’articolo uscito su Italia Oggi l’8 settembre scorso sono del tutto immaginari. I numeri al momento parziali che ci ha fornito Enel – di gran lunga il maggior operatore del mercato elettrico – smentiscono completamente quanto scritto dal quotidiano, che cita come fonte presunti esperti».

Entrando nel merito dei numeri, nella nota del Mise il mancato pagamento delle bollette Enel di luglio è circa il 10% comprensivo della morosità fisiologica e di quella stagionale (periodo estivo) e dell’eventuale non pagamento del canone Rai, per esempio per possibili errori di fatturazione o da parte di coloro che avevano dimenticato di fare richiesta di esenzione. Inoltre, come chiarito dal Ministero, il 10% riferito ai soli clienti Enel è uno dei valori più alti, in quanto altri operatori elettrici forniscono percentuali di mancato pagamento delle bollette anche sensibilmente inferiori.

Fonti: ItaliaOggi | affariitaliani.it | fiscoetasse.com

Scritto da