Canone Rai, varate le norme per gli isolani

canone rai bolletta

Arrivano le regole del nuovo canone Rai per tutti  gli abbonati che nel 2016 non pagheranno attraverso bolletta elettrica.

Ieri l’Agenzia delle entrate ha pubblicato infatti i codici tributo TVRI (canone Rai per rinnovo abbonamento tv per uso privato) e TVNA, (canone per nuovo abbonamento per uso privato), attraverso la risoluzione 53/E.

Nei casi in cui l’addebito del canone Rai non possa avvenire sulle fatture emesse dalle imprese elettriche, è il caso quindi dei residenti delle 20 piccole isole che non sono collegate alla rete elettrica nazionale, il pagamento dovrà essere effettuato direttamente dal contribuente, mediante versamento unitario (100 euro), tramite modello F24, entro il 31 ottobre 2016 nell’anno in corso.

Sono chiamati quindi a pagare la tassa più odiata dagli italiani gli isolani che detengono un televisore, risiedono in una casa in affitto e non hanno intestata la bolletta elettrica (anche i portinai che risiedono nella casa messa a disposizione del condominio). In sede di compilazione, i contribuenti interessati potranno trovare i codici tributo esposti nella sezione “erario” nella colonna “importi a debiti versati“. I codici saranno operativi dal primo settembre 2016.

Per tutti gli altri abbonati Rai, cioè coloro che riceveranno l’addebito del canone tv in bolletta a partire dalla prima emessa in luglio, il primo importo sarà di 70 euro.

Fonte ItaliaOggi | agenziaentrate.gov.it

Scritto da