Diritti tv calcio: multe in arrivo per Mediaset, Sky e Infront

diritti tv calcio serie a mediaset sky infront lega calcio

L’Antitrust è pronta a sanzionare il mondo del calcio: 30 milioni per Sky e Mediaset, 10 milioni per l’advisor Infront, coinvolta anche la Lega Calcio.

Secondo i rumors raccolti dal quotidiano La Repubblica, l’Authority ha deciso di punire il cartello che le due pay-tv avrebbero messo in piedi nella primavera 2014 per spartirsi la grande torta dei diritti tv della Serie A per il triennio 2015-2018 (il 5 giugno si aprirono le buste dell’asta, ma l’esito non venne comunicato per tre settimane). In precedenza l’Autorità garante per la concorrenza e il mercato, come da procedura, aveva inviato, per un parere non vincolante, la propria decisione all’Agcom. Nei prossimi giorni la sentenza tornerà all’Antitrust accompagnata dalle opportune valutazioni, poi verrà pubblicata.

Secondo indiscrezioni il collegio avrebbe confermato l’esistenza di un accordo tra Mediaset e Sky (le due pay-tv si divisero le partite, pagando rispettivamente 373 milioni e 572 milioni a stagione), le quali con l’aiuto di Infront Italia, avrebbero “alterato il confronto concorrenziale in sede di partecipazione alla gara […] evitando il dispiegarsi di dinamiche concorrenziali fra gli operatori attivisul mercato e ostacolando l’ingresso di potenziali nuovi operatori”. In sostanza “la Lega, che doveva aggiudicare con l’ausilio di Infront, e i due concorrenti principali, hanno concordato un esito della stessa diverso da quello risultante dalle offerte, in modo da garantire la ripartizione del mercato tra i due operatori storici, evitando l’estromissione di uno di questi (RTI Mediaset Premium) e precludendo l’ingresso di nuovi operatori sia nell’immediato (Eurosport) sia in futuro. Il tutto senza neanche quei vantaggi per i consumatori che erano stati prospettati” durante i giorni della criticatissima asta.

La sanzione dovrebbe aggirarsi intorno al 10% del volume dei ricavi generati dai diritti tv. Il collegio ha discusso parecchio prima di arrivare alla sentenza. Le posizione erano discordanti: c’è chi riteneva i prncipali protagonisti del cartello Mediaset – Sky, chi invece attribuiva la posizione su Infront e Lega Calcio. Sul caso la procura di Milano ha aperto un’inchiesta. Tutte le parti conivolte hanno annunciato che il caso non finirà con la sanzione dell’Antitrust, ma proseguirà nei tribunali del Tar.

Fonte: La Repubblica

Aggiornamento 15/04/2016:

Diritti Tv Serie A, Antitrust smentisce indiscrezioni multa Mediaset e Sky

L’Antitrust ha smentito ieri le indiscrezioni riportate da alcuni quotidiani secondo cui il Garante per la concorrenza avrebbe deciso di sanzionare Mediaset e Sky Italia con una multa da 30 milioni di euro, e Infront Italia con una da 10 milioni per la vicenda dell’asta per l’assegnazione dei diritti tv del campionato di calcio della Serie A nel triennio 2015-2018. «L’Autorità Garante della concorrenza e del mercato smentisce le indiscrezioni riportate da entrambi i giornali (Gazzetta e Repubblica), come infondate e non veritiere», si legge in una nota, in cui si precisa che l’Agcm non ha ancora assunto alcuna decisione, «non avendo peraltro ricevuto, al momento, il parere dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni previsto dalla legge”. L’assegnazione dei diritti tv era finita sotto la lente dell’Antitrust per presunti accordi spartitori tra i due broadcaster. (Reuters)

Scritto da