Adv Tv, segno positivo per la Rai Pubblicità

rai_pubblicita

Rai Pubblicità negli ultimi mesi dell’anno fa registrare notevoli incrementi: +18% a settembre, +19% a ottobre e un possibile +10% a novembre.

Secondo Fabrizio Piscopo, l’ad delle concessionaria della tv di Stato, si predeve di finire il 2015 in pareggio rispetto al 2014 (ovvero a un +3% al netto dei Mondiali di Calcio brasiliani del 2014). Rai Pubblicità ha già comunicato i listini del trimestre gennaio-marzo 2016 che verranno alzati del 2,5%, con una crescita del costo per grp sul target commerciale 25-54 anni del 1,5%, soprattutto sulla scia dei grandi eventi sportivi, ed eventi di intrettenimento come il Festival di Sanremo 2016 (da solo vale 25 milioni di raccolta).

Publitalia, la concessionaria pubblicitaria di Mediaset, resta invece più cauta e, secondo il quotidiano ItaliaOggi, non andrà a ritoccare i listini per i primi mesi del 2016. Anche perchè il Biscione ha rialzato i prezzi degli spazi pubblicitari nelle ultime stagioni di crisi. Publitalia che domina il mercato della pubblicità tv (ne detiene poco meno del 60%), ha chiuso questo settembre con un +3,4%, a ottobre registra +2% rispetto allo stesso mese del 2014, e prevede di superare il 2% di crescita per novembre. L’obiettivo è quello di finire il 2015 con un +1% sul 2014. Ricordiamo che Rai e Mediaset insieme controllano l’80% del mercato degli spot tv, con il servizio pubblico televisivo che pesa per oltre il 20%.

Fonte: ItaliaOggi

Scritto da