Agon Channel chiude. ABC torna al canale 33 del digitale terrestre

agon-channel

La tv di Francesco Becchetti chiude i battenti anche in Italia. Agon Channel è infatti stato eliminato dal Mux TIMB 1. Al suo posto alla numerazione 33 del digitale terrestre è tornato il canale ABC con una programmazione di televendite.

Dopo la chiusura dell’emittente in Albania e le note vicende giudiziarie dell’imprenditore italiano, le trasmissioni della tv italo-albanese si chiudono definitivamente. L’avventura della tv di Becchetti si è conclusa infatti in meno di un anno di vita. Partenza col botto il primo dicembre 2014, con un gran galà di apertura, grandi ospiti e star. Poi le prime defaillance e crepe, con l’abbandono immediato di Antonio Caprarica dalla redazione giornalistica, la gestione al risparmio e improvvisata della produzione tv, l’incerto modello di business pubblicitario e l’inizio di una programmazione di repliche.

L’inchiesta di Report sui loschi affari di Becchetti nel settore dell’energia e i guai con la giustizia e con il governo albanese hanno fatto il resto. La sede della tv a Tirana sotto sequestro nello scorso luglio, e poi in ottobre lo slaccio forzato dell’energia elettrica da parte dell’Oshee (Operatori i Shpërndarjes së Energjisë Elektrike), l’Enel albanese. Il mandato di cattura per l’imprenditore italiano con le accuse di riciclaggio, falso in documentazione ed evasione fiscale. Un mese di programmazione italiana di repliche e pochi contenuti giornalistici curati da Giancarlo Padovan. Fino all’epilogo dell’arresto di Becchetti a Londra (sarà estradato in Albania entro il 15 dicembre). Da venerdì 13 novembre sono quindi tornate le trasmissioni di ABC channel con un palisesto di televendite.

Fonti: millecanali.it | tvblog.it

Aggiornamento 17/11/2015:

Quali saranno le sorti del canale 33 del digitale terrestre? La numerazione LCN è di proprietà del consorzio Alphabet di prorietà al 95% di Becchetti, acquisita tramite il fallimento della controllante (Interattiva) e a sua volta sottoposta ad amministrazione giudiziale. Becchetti, perciò, ha usato in questi mesi il canale 33 prendendolo in affitto come se non fosse stato suo fino alla scorsa settimana. È probabile che l’amministrazione di Alphabet (un 5% del consorzio non appartiene all’imprenditore) abbia ritenuto opportuno oscurare Agon e trasmettere televendite usando il vecchio marchio ABC (quello preesistente al fallimento) e dandone la gestione al gruppo Gold tv della famiglia Sciscione. Il tutto, ovviamente, in attesa che arrivi un nuovo compratore, visto che l’interesse del mercato si è già manifestato. (ItaliaOggi)

Scritto da