Telecom, accordo con Mediaset per contenuti Premium

telecom-mediaset

Telecom Italia e Mediaset hanno siglato oggi un accordo per la distribuzione dei contenuti a pagamento della pay-tv del Biscione.

Dopo Sky e Netflix, anche Mediaset si lega alle rete e ai servizi di Telecom con un accordo commerciale con minimi garantiti (come quello stretto con Sky) per la trasmissione dei contenuti pay. Fino alla tarda serata di ieri, scrive il Sole 24 Ore, i due gruppi sono rimasti al lavoro per definire gli ultimi dettagli.

Telecom ha voluto fortemente i contenuti di Mediaset Premium per arricchiere il suo book online,  soprattutto per l’esclusiva per tre anni della Champions League calcistica. E questo porterà molto probabilmente a un’ulteriore sforzo da parte del gruppo tlc per ammodernare (si spera) la propria rete, aumentando la velocità di navigazione e la qualità di trasmissione nel mercato domestico.

Nel Cda Telecom di domani intanto si dovrebbero avere le prime indicazioni sull’esperienza pilota di partnership per la tv online partita a maggio di quest’anno con Sky.

Nel frattempo cresce l’attesa per i risultati semestrali del gruppo telefonico. Dalle stime di consensus sul secondo trimestre i ricavi di gruppo sono dati in calo del 5,9% a poco più di 5 miliardi, ma il mercato domestico è previsto in calo solo del 2% a 3,727 miliardi. Una pesante battuta d’arresto arriva invece dal Brasile che finora era stato il motore della crescita, a compensare la debolezza del mercato domestico. Qui gli analisti prevedono una diminuzione dei ricavi del 15,7% a 1,314 miliardi di euro. Un ruolo lo gioca anche il cambio, con il real che da inizio anno ha subito una svalutazione dell’ordine del 5%.

Anche i margine operativo lordo è previsto in calo, ma qui, sul consensus dei dati reported, dovrebbe essere il mercato domestico a segnare il maggior decremento, con previsioni di calo del 20% a 1,368 miliardi rispetto al -13,5% a 375 milioni del Brasile.  Il dato sull’indebitamento finanziario netto non dovrebbe risentire invece delle poste non ricorrenti ed è atteso in calo dai 27,43 miliardi del 31 marzo a 27,028 miliardi nel consensus a fine giugno.

Fonte: Il Sole 24 Ore

Aggiornamento:

premium_online«Gruppo Telecom Italia e Mediaset hanno stretto una partnership che consentirà ai clienti TIM di accedere alla nuova offerta televisiva “Premium Online”, attraverso il set-top box TIMvision, grazie alla capacità trasmissiva delle reti a banda larga e ultralarga di TIM». È quanto si legge in una nota di Telecom.

«L’accordo – si legge nella nota – consente di dare massimo valore ai clienti TIM consumer, fissi e mobili, che da settembre potranno accedere a tutto il bouquet di “Premium Online” con offerte speciali a loro riservate. La partnership rafforza la strategia di TIM nella diffusione dei servizi innovativi, confermando il ruolo di abilitatore tecnologico grazie alle reti ultraveloci messe a disposizioni dei clienti per fruire di un nuovo modello di intrattenimento e di connettività».

“Per Mediaset – continua il comunicato – la partnership rappresenta l’opportunità di offrire ai clienti Premium il vantaggio di ottenere simultaneamente la massima qualità in termini di contenuti tv e connessione web. E nello stesso tempo consente alla platea dei clienti TIM di accedere a un’offerta di digital tv senza paragoni. Con “Premium Online”, per la prima volta tutti i contenuti di Mediaset Premium sono disponibili via web: live, on demand e in HD su tutti i device. Con 22 canali live e oltre 6.000 contenuti on demand visibili su oltre 400 diversi dispositivi, dai tablet agli smartphone, dai pc alle console giochi. E nell’offerta sarà incluso anche tutto il calcio in diretta e in HD».

«L’offerta congiunta verrà finalizzata avvalendosi del know-how e delle rispettive competenze tecnologiche ed editoriali; sarà inoltre realizzata e integrata un’App per rendere disponibile il servizio direttamente sul televisore di casa attraverso il set-top-box TIMvision, oltre che da smart tv e device mobile. L’offerta sarà rivolta a coloro che hanno un collegamento in fibra ottica o ADSL di TIM, fruibile anche su rete mobile (3G e 4G) e rappresentera’ un driver allo sviluppo dell’ultrabroadband. Grazie alle capacità trasmissive della fibra ottica, con connessioni a partire da 30Megabit/secondo, TIM porta alla propria clientela la ricca programmazione di “Premium Online” anche in Alta Definizione (cinema, serie tv, bambini e sport) e gli eventi calcistici live anche in modalità on demand con le partite della Champions League e delle squadre Premium della Serie A TIM».

«Telecom Italia prosegue il percorso strategico di alleanze con i più grandi operatori di contenuti nazionali e internazionali al fine di offrire ai nostri clienti le migliori produzioni televisive e incentivare l’utilizzo delle infrastrutture di connessione a banda larga e ultralarga che rappresentano il futuro non solo per il mercato dell’intrattenimento ma anche per la crescita dell’economia del Paese», dichiara Marco Patuano, amministratore delegato di Telecom Italia.

«L’accordo con Mediaset conferma ancora una volta la fiducia che le migliori media company ripongono nello sviluppo del loro business attraverso l’ultrabroadband di TIM, sulla quale stiamo investendo 5 miliardi di euro per assicurare una diffusione delle reti di nuova generazione e una qualità del servizio a livello europeo entro i prossimi due anni».

«Siamo lieti che il Gruppo Telecom Italia abbia riconosciuto in Premium Online un’offerta irrinunciabile per la propria clientela», afferma Marco Giordani, amministratore delegato di RTI (Mediaset).

«La qualità e l’esclusività dei contenuti tv del Gruppo Mediaset si rivelano imprescindibili per la reale diffusione della banda ultralarga nel nostro paese. Si tratta di un primo, importante, passo verso la creazione di un’auspicabile offerta triple/quadruple play che integri realmente contenuti e tecnologia. Un’innovazione in grado di cambiare anche in Italia l’esperienza dei consumatori, sia in termini di comodità ed efficienza del servizio sia di costo». (AGI)

Scritto da