Digitale terrestre Veneto: segnale Rai assente a Jesolo. Monta la protesta

no_signal

Ritorna a montare la protesta in tutto il Veneto orientale per l’assenza ingiustificata di molti canali tv.

Il fastidioso disservizio è tornato con prepotenza in provincia di Venezia a San Donà di Piave, Noventa di Piave, Jesolo, Eraclea con diversi effetti: in alcuni comuni come Jesolo scompaiono i canali Rai, in altri come San Donà i problema riguarda anche quelli Mediaset.

I sindaci di Jesolo e San Donà di Piave in questi giorni hanno scritto alla sede regionale della Rai a Venezia per lamentare le carenze di un servizio che dovrebbe essere garantito con un apposito canone da tutti i possessori di un televisore. In particolare il sindaco di Jesolo, Valerio Zoggia, ha inviato un missiva alla direzione regionale della tv pubblica denunciando che il problema della ricezione del segnale  dei canali Rai non è una novità per la località del litorale veneziano.

Infatti dopo i disservizi subiti per anni dopo il faticio passaggio al digitale terrestre, sembrava che si fosse tutto risolto, ma negli ultimi giorni, con l’arrivo del gran caldo,  il disagio si sta riproponendo in maniera continua soprattutto nelle ore serali, quando cioè, molti vacanzieri e turisti sono negli hotel, negli appartamenti e nei campeggi della città.

«E una situazione che sta diventando inaccettabile soprattutto per le numerose lamentele dei titolari degli hotel che si vedono imputare dai clienti il disservizio spesso a fronte di importanti costi sostenuti per la sostituzione degli apparecchi televisivi e dopo aver pagato non solo l’abbonamento Rai ma anche i diritti Siae – spiega lo stesso sindaco Zoggia – Chiedo alla direzione regionale della Rai di attivarsi con tutti i mezzi possibili per risolvere questo problema al più presto che non sta recando disagi e disservizi solo a Jesolo ma anche all’immagine della stessa Rai».

A San Donà il sindaco Andrea Cereser si era attivato nel 2014 chiamando in causa Rai Way per un controllo della copertura tv: il monitoraggio dimostrò che le cadute del segnale erano dovute al caldo. «In realtà – spiega il sindaco al Corriere del Veneto – la spiegazione non sembra esaustiva in quanto il segnale decade soprattutto nelle ore serali, dopo le 20, quando la temperatura scende rispetto alla calura giornaliera. Altro elemento singolare è la ricezione peggiore dei canali nazionali rispetto a quelli locali. Abbiamo chiesto quindi un nuovo intervento alla sede del Veneto che si è impegnata a coinvolgere Rai Way in tempi brevi».

Anche nel Portogruarese, zona colpita da anni di disservizi del digitale terrestre, in particolare nelle zone di confine con il Friuli, come Cinto Caomaggiore, San Michele al Tagliamento, Bibione e Portogruaro, si stanno rianimando i comitati che denunciano l’assenza di copertura dei canali Rai.

Fonte: Il Corriere del Veneto

Scritto da