Rai Way, Consob boccia la nuova opas Ei Towers. “Offerta improcedibile”

raiway-nuvole

Niente da fare. L’assalto di Mediaset alle torri della Rai non s’ha da fare. La Consob ha bocciato la nuova offerta al ribasso di Ei Towers su Rai Way.

Ieri sera la Consob ha bocciato l’offerta pubblica di acquisto e scambio di Ei Towers su Rai Way anche nella nuova versione formulata dalla società delle torri di trasmissione tv controllata da Mediaset . Il 10 aprile il cda di Ei Towers aveva infatti deciso di abbassare dal 66,7 al 40% la soglia minima cui vincolare l’efficacia dell’opas. Ma ciò non è bastato a ottenere il via libera della Commissione presieduta da Giuseppe Vegas, che ha ritenuto l’offerta improcedibile.

Nel comunicato Consob si sottolinea infatti che «stante l’attuale quadro normativo e l’interpretazione fornitane da parte dei soggetti interessati alla sua applicazione, nonché la volontà di mantenere inalterato tale quadro normativo dichiarata da parte del soggetto pubblico competente ad un’eventuale proposta di emendarlo e/o di sostituirlo – si legge – la Rai ritiene di non poter procedere alla vendita di azioni di Rai Way nella misura in cui ciò comporti la riduzione della sua partecipazione nella società al di sotto del 51% del capitale».

L’offerta del 10 aprile, «oltre a non costituire una comunicazione effettuata ai sensi dell’art. 102 del Tuf», non ha «i requisiti per avviare un nuovo iter procedimentale, non riportando le motivazioni dell’abbassamento della soglia al 40%, «con particolare riguardo all’ipotesi in cui, permanendo l’attuale socio di controllo di Rai Way (ossia Rai, ndr), il progetto industriale di realizzazione di un operatore unico nazionale non venisse condiviso da tale azionista».

Un’eventuale nuova istruttoria, si legge, «potrà essere avviata soltanto in seguito all’effettuazione di una nuova comunicazione ex art. 102, comma 1, Tuf, che consenta di fornire, non solo alla Consob, ma anche al mercato, all’emittente e agli azionisti oblati, un’illustrazione completa e coerente dell’offerta in discorso».

Fonti: milanofinanza.it | ilsole24ore.com

Scritto da